domenica 04 dicembre | 22:03
pubblicato il 01/feb/2011 13:38

Tornano i rifiuti a Napoli, impianti al collasso

Trenta camion con rifiuti partiti verso altre regioni

Tornano i rifiuti a Napoli, impianti al collasso

Napoli di nuovo invasa dai rifiuti. Nelle strade delle zone periferiche dell'area orientale del capoluogo campano sono ammassate circa 900 tonnellate di spazzatura. La città rischia ancora di andare in tilt: la nuova crisi è dovuta essenzialmente alla situazione nelle discariche. L'impianto di Caivano è fermo da venerdì, perchè completamente saturo. La discarica di Chiaiano è quasi piena e ha ridotto ad appena 400 tonnellate la media di immondizia sversata al giorno, mentre il termovalorizzatore di Acerra ha una linea ferma fino a Pasqua per manutenzione. A peggiorare la situazione, anche le chiusure domenicali di alcuni impianti di trattamento. A dare invece un po' di ossigeno alla città, l'invio di 30 camion di immondizia verso Emilia Romagna, Puglia e Toscana come fa sapere la SapNa, la società provinciale che gestisce il ciclo dei rifiuti. Intanto la Provincia prende tempo e ha rimandato di tre settimane il termine per definire il nuovo maxi-sito, capace di accogliere un milione di tonnellate di rifiuti.

Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari