domenica 22 gennaio | 07:33
pubblicato il 28/gen/2014 12:00

Tornano Forconi: pronti a fare il caos. Grillo? Solo chiacchere

"Destabilizzare legge elettorale, vogliamo 1 milione a Roma"

Tornano Forconi: pronti a fare il caos. Grillo? Solo chiacchere

Roma, 28 gen. (askanews) - Nei prossimi mesi "un milione di persone in piazza a Roma" e nel frattempo "il caos, con l'occupazione dei consigli comunali". Tornano a parlare i Forconi, quelli originali nati in Sicilia, e a chiedere un intervento del governo per le sofferenze economiche delle piccole imprese. "Volete il caos? Siamo pronti a farlo. Non ci faremo arrestare da nessuno, ma siamo pronti a mettere in moto di tutto. Occuperemo i comuni, perchè non ci dicono cosa vogliono fare con chi non può pagare la Tares. Non siamo violenti, ma la voglia di rimanere tranquilli non va scambiata con l'imbecillità", ha detto il leader dei Forconi Mariano Ferro, in una conferenza stampa stamattina davanti la Camera dei Deputati a Roma. L'obiettivo è organizzare nelle prossime settimane "assemblee nei territori per costruire alla fine una data e portare a Roma un milione di persone. Non so se sarà possibile, non è facile. I numeri però ci sono". Ferro ha ammesso che "il Coordinamento 9 dicembre è stato l'emblema del fallimento, abbiamo lavorato male e la colpa è nostra", ma ha spiegato che "il paese ha bisogno di risposte e siamo costretti a muoverci, senza dare spazio a strumentalizzazioni e a violenze. Non vogliamo fare una manifestazione al giorno per avere un flop al giorno. Ripartiamo girando tutta l'Italia per dire che o mettiamo in moto qualcosa di nuovo o l'Italia affonda. Vogliamo cominciare a riorganizzarci nei territori. Partiamo dalla Sicilia, dove incontreremo i prefetti: vogliamo risposte al più presto, perchè la repressione e lo stato di polizia non sono la risposta al disagio sociale". Una decisione, quella di tornare a mobilitarsi, dovuta anche alle recenti evoluzioni politiche, in particolare al progetto della nuova legge elettorale che secondo Ferro "porta al regime". Quella dei Forconi è "la risposta al progetto sulla legge elettorale: si vuole trasformare l'Italia in una piccola oligarchia guidata da alcuni. Bisogna destabilizzare questa legge elettorale in Parlamento. Renzi e Alfano - ha chiarito - sono il nuovo, ma se questo nuovo vuole portare avanti qualcosa che non rappresenta nessuno in Italia ci sarà il caos e noi saremo quelli che lo metteranno in moto. Dalla rappresentanza parte la voglia di far ripartire l'Italia. La cosa che mi fa più paura è omologare il pensiero degli italiani a quello di uno solo, come sta succedendo con Renzi sulle preferenze. Questa cosa delle preferenze ha fatto scattare in molti la voglia di mandare a quel paese anche Renzi". Ma ce l'hanno anche con Beppe Grillo, i Forconi: "A Grillo chiedo cosa pensa di fare. Dicono a parole che vogliono cambiare il paese, ma da quale parte vuole stare? Non bastano le mozioni in Parlamento, bisogna cambiare il paese. Vogliamo risultati per un'economia che sta collassando e gli unici risultati che arrivano sono le tasse. Stanno scappando anche i cinesi dall'Italia. Quando ci ascolteranno? Il governo pensa di ignorare il dissenso? La cura è l'arroganza e l'indifferenza? Non credo". Il movimento, quindi, tornerà in piazza. Ma con i Forconi non ci saranno quelli che fanno capo a Danilo Calvani, il leader dei Comitati riuniti degli agricoltori (i Cra, una delle sigle del Coordinamento 9 dicembre) che ha manifestato in piazza del Popolo a Roma il 18 dicembre scorso: "Sono nati troppi generali senza cervello. Calvani mi fa ridere. Dice che vogliono arrivare a Roma a piedi. Ma quanti saranno? Dice di voler buttare fuori e arrestare tutti, ma pacificamente... Io dietro a queste persone non ci vado. Il 9 febbraio sarà l'ennesimo flop", ha concluso Ferro.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Incidenti stradali
Schianto bus ungherese, a bordo 15-16enni in gita in Francia
Maltempo
Hotel Rigopiano, Prefettura Pescara: 23 i dispersi segnalati
Incidenti stradali
Pullman ungherese si schianta e prende fuoco in A4, 16 morti
Maltempo
Rigopiano, proseguono ricerche: bilancio 9 in salvo, 4 vittime
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4