domenica 19 febbraio | 15:31
pubblicato il 17/mar/2014 17:21

Torna allarme droga: 16mila studenti consumatori frequenti eroina

Ricerca Espad-Ifc-Cnr, osservati 45mila giovani di 500 scuole

Torna allarme droga: 16mila studenti consumatori frequenti eroina

Milano (askanews) - Torna l'allarme droga in Italia: dopo anni di calo ripartono i consumi, specie quelli occasionali, con una pericolosa impennata per quanto riguarda le sostanze più pericolose. Questi i dati: 16mila studenti tra i 15 e i 19 anni fanno un uso frequente dell'eroina; oltre 55mila fanno uso costante di cocaina; ben 520mila ragazzi fuma spinelli, di cui 75mila tutti i giorni o quasi. Si tratta di cifre emerse nei risultati del rapporto Espad-Italia dell'Istituto di Fisiologia Clinica del Consiglio Nazionale delle Ricerche di Pisa e che sarà pubblicato tra alcune settimane. La ricerca ha preso in esame nell'ultimo anno 45mila studenti tra 15 e 19 anni di oltre 500 scuole superiori in tutta Italia. I dati mostrano, tra l'altro, come nell'ultimo anno l'utilizzo "una tantum" di eroina si attesti all'1% dei giovani, quello di cocaina al 4% e di cannabis al 31%.

Gli articoli più letti
Campidoglio
Raggi: vogliamo stadio della Roma ma nel rispetto della legge
Immigrati
Guardia costiera: oggi 358 migranti salvati nel Mediterrano
Cinema
Napoli ricorda Totò a 50 anni da morte con show e set ricreati
Terremoti
A Norcia consegnate le chiavi delle prime casette post-sisma
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia