domenica 26 febbraio | 02:13
pubblicato il 17/ott/2014 12:42

Torino, tensione e scontri al corteo della Fiom: 5 fermati, un ferito

La Questura: le forze dell'ordine sono state attaccate da 300 antagonisti

Torino, tensione e scontri al corteo della Fiom: 5 fermati, un ferito

Torino, 17 ott. (askanews) - E' di almeno di cinque fermati e di un sostituto commissario ferito da un fumogeno il bilancio provvisorio degli scontri che questa mattina hanno costretto il segretario generale della Fiom, Maurizio Landini, a tenere il suo comizio in piazza Castello, a Torino, tra i lacrimogeni. A più riprese un centinaio di giovani dei centri sociali hanno tentato di forzare il blocco delle forze dell'ordine sul lato della piazza verso via Roma, per cercare di avvicinarsi al Teatro Regio, sede del vertice dei ministri del Lavoro Ue, in corso oggi e domani. La polizia ha risposto con lacrimogeni e alcune cariche di alleggerimento, mentre un gruppo da un centinaio di aderenti ai centri sociali partita un lancio di oggetti vari: pietre, bottiglie, fumogeni, e proprio uno di questi avrebbe colpito il funzionario. Al momento la situazione è tranquilla e le forze di polizia, che hanno anche sequestrato un furgoncino dei manifestanti, hanno portato in piazza Castello un idrante. La manifestazione si è conclusa mentre Landini, interrompendosi qualche volta per i colpi di tosse dovuti al fumo che ha avvolto la piazza, ha sottolineato che "non siamo qui per dividere ma per unire". Il segretario cittadino della Fiom, Federico Bellomo, ha criticato l'operato della polizia che avrebbe, a suo dire, lanciato lacrimogeni in direzione del palco e ha parlato di "eccessi delle forze dell'ordine". Malgrado la momentanea calma ci potrebbero essere ulteriori iniziative nel corso della giornata. Sugli scontri la Questura ha fornito la sua versione: a Torino durante il corteo della Fiom le forze dell'ordine sono state aggredite da "un gruppo di circa 300 antagonisti" dal quale è partito "un fittissimo lancio di sanpietrini, bulloni, grossi petardi, per cui è stato necessario il lancio di alcuni lacrimogeni per disperdere i violenti". Int3

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Roma
Spari davanti a discoteca di Roma: un fermato e un denunciato
Maltempo
Allerta temporali su Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia
Terrorismo
Isis, espulsi 2 tunisini: uno era tra i contatti di Amri
Papa
Papa ai parroci: siate vicini ai giovani che scelgono di convivere
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech