lunedì 16 gennaio | 12:45
pubblicato il 17/ott/2014 13:24

Torino, scontri al comizio Fiom: 5 fermati e 4 poliziotti feriti

Lanci sanpietrini e lacrimogeni: "Forze ordine hanno esagerato"

Torino, scontri al comizio Fiom: 5 fermati e 4 poliziotti feriti

Torino, 17 ott. (askanews) - È' terminato tra i tafferugli e i lacrimogeni il comizio del segretario della Fiom Maurizio Landini in piazza Castello a Torino. All'arrivo del corteo di studenti nella piazza si sono verificati i primi disordini e i primi lanci di lacrimogeni da parte delle forze dell'ordine. Gli studenti e alcuni antagonisti hanno cercato di forzare le transenne, lanciando anche oggetti a quel punto la polizia ha risposto con lacrimogeni. I tafferugli sono continuati, mentre Landini ha continuato a parlare rivolgendo messaggi distensivi verso il fondo della piazza. Ma al termine del comizio qualche lacrimogeno si è avvicinato al palco del leader della Fiom ed è iniziato il fuggi fuggi dei metalmeccanici.

Secondo la Questura di Torino durante il corteo le forze dell'ordine sono state aggredite da "un gruppo di circa 300 antagonisti", dal quale è partito "un fittissimo lancio di sanpietrini, bulloni, grossi petardi, per cui è stato necessario il lancio di alcuni lacrimogeni per disperdere i violenti".

Il bilancio è di almeno di cinque manifestanti fermati e quattro poliziotti del Reparto Mobile di Padova feriti per lo scoppio di alcune bombe carta: "Un operatore ha riportato ferite alla gamba ed è stato accompagnato in un nosocomio cittadino per le cure del caso. Altri due operatori hanno riportato ferite ad un piede ed a una gamba. Ferito anche il vicario del questore che si trovava davanti allo schieramento delle Forze di Polizia, per sovrintendere i servizi di ordine e sicureza pubblica: è stato colpito dall'ordigno alla gamba sinistra, riportando una lesione giudicata guaribile in non meno di 15 giorni", ha specificato la Questura.

"Noi vogliamo unire il paese. E lo dico soprattutto a chi intorno a questa piazza va scioccamente contro le forze dell'ordine", ha detto Landini dal palco, mentre per il segretario torinese della Fiom Federico Bellon "abbiamo avuto la netta percezione che ci sia stato un eccesso di reazione da parte delle forze dell'ordine".

Gli articoli più letti
Comuni
Consenso dei sindaci: vince Appendino, Raggi precipita penultima
Maltempo
P. Civile: ancora neve al centro-sud, venti forti anche al nord
Roma
Roma, manutenzioni bus Cotral truccate: un arresto e 50 indagati
Napoli
Napoli, scoppia bombola del gas: un morto e almeno due feriti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Il prototipo della nuova Civic Type R debutta al Salone di Tokyo
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
On line il sito del Fondo Astoi a tutela dei viaggiatori
Energia e Ambiente
Energia, Bellanova: Italia con Enea all'avanguardia internazionale
Moda
Milano Moda uomo, i quadri viventi di Antonio Marras
Scienza e Innovazione
Spazio, prima passeggiata spaziale per il francese Thomas Pesquet
TechnoFun
Arriva Switch, la nuova console trasformista di Nintendo
Sistema Trasporti
A Milano il car sharing DriveNow apre alle auto elettriche