lunedì 23 gennaio | 12:06
pubblicato il 16/ott/2014 10:41

Torino, scontri ai mercati generali: un uomo muore d'infarto

Fitto lancio di pietre durante la protesta dei lavoratori, polizia risponde con lacrimogeni

Torino, scontri ai mercati generali: un uomo muore d'infarto

Torino, 16 ott. (askanews) - Nuove tensioni al Caat (il centro alimentare all'ingrosso) di Grugliasco a causa di una manifestazione di esponenti dei centri sociali e degli anarco-antagonisti torinesi, organizzata nell'ambito della "giornata di mobilitazione nazionale dei lavoratori della logistica". Un uomo è morto di infarto poco dopo un diverbio. Intorno all'1:30, mentre iniziava l'accesso al Centro Agro Alimentare dei lavoratori o di quanti vi si sono recati per caricare i generi alimentari da distribuire nei mercati e nei punti di vendita della città, circa trecento persone hanno iniziato una violenta protesta di fronte alla struttura. Fra questi, oltre agli addetti al facchinaggio in stato di mobilitazione, membri del sindacato "Si-Cobas" e alcune decine di appartenenti all'antagonismo, mentre le forze di polizia garantivano il libero flusso dei mezzi in entrata e uscita dal centro di distribuzione. Dopo circa un'ora, nel corso della quale i manifestanti hanno tentato di impedire gli accessi, anche sdraiandosi per terra, si sono registrati momenti di forte tensione: alle 2:45, dal gruppo di manifestanti è partito un fitto lancio di pietre, bulloni e corpi contundenti, contro lo schieramento delle forze di polizia. In seguito, i manifestanti si sono divisi in più gruppi, dando luogo a cortei improvvisati nel tentativo di forzare e aggirare gli schieramenti delle forze di polizia e comunque di raggiungere gli snodi stradali per impedire il passaggio dei mezzi di trasporto diretti ai mercati cittadini. La polizia ha risposto con il lancio di qualche lacrimogeno. Alle 3:45, quando le tensioni erano ormai terminate, un uomo di 49 anni, che era diretto al Centro per svolgere la propria attività lavorativa, è stato colto da malore, decedendo poco dopo nonostante i tentativi di rianimazione praticati dai sanitari intervenuti immediatamente. Secondo i primi accertamenti l'uomo ha accusato il malore subito dopo un diverbio con alcuni dei manifestanti. L'uomo non sarebbe stato aggredito, ma è rimasto vittima di un'accesa discussione in particolare con due donne, che lo invitavano animatamente a partecipare allo sciopero. Un operatore della Polizia Scientifica ha riportato lesioni a un braccio, in conseguenza del lancio di oggetti. A causa del fitto lancio di pietre e di altri oggetti, alcuni scudi degli operatori dei reparti inquadrati sono stati danneggiati. Degli avvenimenti è stata informata la Procura della Repubblica di Torino. Sono tuttora in corso i necessari accertamenti e sei persone sono state accompagnate in Questura per gli approfondimenti del caso. L'uscita delle merci dal Centro Agro Alimentare si è conclusa verso le 5:30, con circa 1.000 mezzi di trasporto transitati dagli ingressi della struttura per le consuete attività di distribuzione. Int7

Gli articoli più letti
Maltempo
Valanga hotel Rigopiano, il numero dei dispersi sale a 24
Terremoti
Enel: diga Campotosto sicura ma deciso un ulteriore svuotamento
Terremoti
Terremoto, pres. Grandi rischi: dighe Campotosto rischio Vajont
Maltempo
Hotel Rigopiano, Curcio: c'è speranza di trovare dispersi vivi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4