domenica 26 febbraio | 13:32
pubblicato il 15/feb/2014 14:33

Torino: migliaia di furti, rapine e ricettazione di oro. 17 arresti

Torino: migliaia di furti, rapine e ricettazione di oro. 17 arresti

(ASCA) - Roma, 15 feb 2014 - I carabinieri della compagnia di Venaria hanno sgominato un'organizzazione criminale specializzata in numerose rapine a Istituti bancari e supermercati (facendone esplodere i bancomat e le casse continue con l'utilizzo di gas ed esplosivi), migliaia di furti seriali in appartamenti (Torino, Nichelino, Cumiana, Rivoli, Grugliasco, Collegno, Chieri, Poirino, Moncalieri, Chivasso, Pianezza, Beinasco, Venaria e Caselle t.se) e ricettazione della refurtiva, soprattutto oro e gioielli.

I carabinieri hanno sequestrato 11 ordigni esplosivi artigianali pronti per essere collocati nei bancomat e casse continue.

L'indagine prende lo spunto da una segnalazione pervenuta nel marzo 2012 dai dipendenti di una gioielleria di Venaria Reale, a seguito del sopralluogo ''sospetto'' di una coppia di giovani, finalizzato ad acquisire informazioni sul valore reale di una collezione di preziosi, piuttosto che non indirizzarsi alla ricerca di un oggetto in particolare. Dagli accertamenti sviluppati dal Nucleo Operativo sono scaturiti due filoni di indagine speculari: il primo, ha portato a ricostruire in maniera minuziosa un sodalizio criminale dedito alla ricettazione di oro e preziosi, attraverso un percorso che passa dal furto degli oggetti di valore (tramite la complicita' e la manodopera di persone di etnia ''Rom'' facenti capo alla famiglia Stojanovic che opera principalmente nei Comuni di Torino, Nichelino, Cumiana, Rivoli, Grugliasco, Collegno, Chieri, Poirino, Moncalieri, Chivasso, Pianezza, Beinasco, Venaria, Caselle), alla compravendita della refurtiva destinata a laboratori orafi e fonderie dell'alessandrino per la successiva trasformazione in lingotti d'oro. Si tratta di vere e proprie operazioni finanziarie dal momento che la vendita di un chilo di oro permette di guadagnare circa 30.000 euro, in considerazione del valore dell'oro di circa 30 euro al grammo; il secondo, concentrato sulla organizzazione e pianificazione di reati ''predatori'' aventi quale obbiettivo casse continue di supermercati e sportelli bancomat, mediante l'esplosione di ordigni ad alto potenziale. La figura di spicco di questa seconda tranche e' sicuramente Gabriele Benazzi, 61 anni, leader indiscusso nello specifico settore sia sotto il profilo della personalita' che sotto il profilo dell'esperienza, segnala una nota dei Carabinieri.

red-gbt

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Roma
Spari davanti a discoteca di Roma: un fermato e un denunciato
Maltempo
Allerta temporali su Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia
Terrorismo
Isis, espulsi 2 tunisini: uno era tra i contatti di Amri
Papa
Papa ai parroci: siate vicini ai giovani che scelgono di convivere
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech