giovedì 23 febbraio | 13:33
pubblicato il 18/gen/2013 18:08

Torino, flash mob di Libera e Gruppo Abele contro la corruzione

L'iniziative coinvolge 15 piazze in tutta Italia

Torino, flash mob di Libera e Gruppo Abele contro la corruzione

Torino, (askanews) - "Riparte il futuro", una frase, 15 lettere, srotolate ognuna in una piazza d'Italia, qui siamo a Torino, per chiedere ai politici di combattere la corruzione. L'iniziativa di Libera e del Gruppo Abele vuole coinvolgere la cittadinanza e soprattutto i politici. In vista delle elezioni ai rappresentanti dei cittadini viene fatta una richiesta precisa: approvare nei primi 100 giorni la modifica della legge contro la corruzione, per includere nel reato anche lo scambio di favori e non solo di denaro. Maria José Fava, referente Libera Piemonte, spiega che ai candidati viene chiesta anche più trasparenza."Chiediamo ai candidati di rendere pubbliche 4 informazioni: curriculum, situazione economica, conflitti di interessi e eventuali sentenze"Dal 19 gennaio parte anche la raccolta firme a sostegno di questa iniziativa legislativa, già intrapresa due anni fa. Finora ci sono state 22mila adesioni.

Gli articoli più letti
Campidoglio
Grillo in Campidoglio: su stadio Roma decidono Raggi e Consiglio
Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Milano
Dopo le palme in piazza Duomo a Milano arrivano i banani
Salute
Aborto, Cei su ospedale San Camillo: "Non snaturare la legge 194"
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Borella, Maestro d'olio: amaro, piccante e quindi salutare
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech