domenica 19 febbraio | 20:02
pubblicato il 03/dic/2013 13:06

Torino, dipendenti Fiat infedeli rubavano ricambi: 5 in manette

Sottratta ai magazzini merce per circa 3 milioni di euro

Torino, dipendenti Fiat infedeli rubavano ricambi: 5 in manette

Torino (askanews) - Si erano specializzati nel furto di centraline elettroniche e vari ricambi di automobili che venivano prelevati direttamente dai depositi della Fiat di None e Torino. Merce per un valore di oltre 2,3 milioni di euro che poi veniva rivenduta in nero.L'organizzazione criminale, composta per lo più da dipendenti infedeli della Casa automobilistica e corrieri compiacenti che portavano all'esterno dei magazzini i ricambi trafugati, è stata sgominata dai carabinieri della compagnia Mirafiori: 5 gli arresti.I furti sono avvenuti in particolare nel periodo compreso tra agosto 2012 e gennaio 2013 e le indagini sono partite in seguito alla denuncia dell'azienda.

Gli articoli più letti
Terremoti
A Norcia consegnate le chiavi delle prime casette post-sisma
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia