domenica 04 dicembre | 07:14
pubblicato il 03/dic/2013 13:06

Torino, dipendenti Fiat infedeli rubavano ricambi: 5 in manette

Sottratta ai magazzini merce per circa 3 milioni di euro

Torino, dipendenti Fiat infedeli rubavano ricambi: 5 in manette

Torino (askanews) - Si erano specializzati nel furto di centraline elettroniche e vari ricambi di automobili che venivano prelevati direttamente dai depositi della Fiat di None e Torino. Merce per un valore di oltre 2,3 milioni di euro che poi veniva rivenduta in nero.L'organizzazione criminale, composta per lo più da dipendenti infedeli della Casa automobilistica e corrieri compiacenti che portavano all'esterno dei magazzini i ricambi trafugati, è stata sgominata dai carabinieri della compagnia Mirafiori: 5 gli arresti.I furti sono avvenuti in particolare nel periodo compreso tra agosto 2012 e gennaio 2013 e le indagini sono partite in seguito alla denuncia dell'azienda.

Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari