martedì 21 febbraio | 06:22
pubblicato il 29/ott/2013 18:13

Torino: cittadinanza onoraria a birmana San Suu Kyi, Nobel per la Pace

(ASCA) - Torino, 29 ott - La leader politica birmana e premio Nobel per la Pace Aung San Suu Kyi e' stata oggi ospite della Citta' di Torino, dove e' iscritta tra i cittadini onorari dal giugno 2010. Nella Sala Rossa di Palazzo Civico nel corso di una seduta solenne del Consiglio Comunale, la leader politica birmana ha ricevuto ufficialmente l'onorificenza dalle mani del sindaco, Piero Fassino, e del presidente del Consiglio comunale Giovanni Maria Ferraris.

Aung San Suu Kyi e' giunta a Torino da Roma, dove nei giorni scorsi ha incontrato il Presidente Giorgio Napolitano, il premier Enrico Letta e Papa Francesco. A Palazzo civico e' arrivata alle 12, accolta da Piero Fassino nel suo studio. Al saluto del sindaco e' seguita una colazione, sempre all'interno di Palazzo civico. Il sindaco, Piero Fassino, ha espresso la sua emozione nel porgere il benvenuto a una donna divenuta nel tempo ''simbolo della lotta per i diritti, per la democrazia, per la liberta'. La sua scelta di condurre questa battaglia con la non violenza ha accresciuto ancora di piu' l'ammirazione del mondo intero. Il conferimento del Premio Nobel per la pace ha assunto cosi' il valore di un riconoscimento morale e politico''. Nel ricordare il ruolo ricoperto tra il 2007 e il 2011 in qualita' di inviato speciale della Comunita' europea in Birmania, Fassino ha sottolineato come, proprio grazie ''all'incalzare delle pressioni internazionali, finalmente il regime ha dovuto cedere e restituirle la liberta' mettendo fine a vent'anni di duro isolamento, tutti noi abbiamo gioito per la sua liberazione, cosi' come abbiamo gioito per lo straordinario successo plebiscitario ottenuto da Lei e dal suo partito nelle elezioni suppletive che l'hanno vista entrare in Parlamento e assumere un ruolo centrale nella vita politica della Birmania''.

Ma ancora molta strada deve essere percorsa per una compiuta democrazia, ha sottolineato il primo cittadino. ''La battaglia per la democrazia in Birmania ha ancora molto cammino davanti a se'. La transizione democratica non e' al riparo da rischi e dai colpi di coda. Il potere che ha dominato per decenni in modo ferreo il paese e' ancora in grado di ostacolare il paese democratico. Continua a essere in vigore una Costituzione lontana dagli standard democratici. Per queste ragioni la Birmania ha ancora bisogno della nostra solidarieta' e del nostro impegno''. E rivolgendosi direttamente al premio Nobel ha concluso: ''Sappia che Torino e' e sara' al suo fianco e ogni suo impegno sara' anche il nostro impegno. Sappia che puo' contare su di noi, sulla nostra amicizia, sulla nostra solidarieta'''. Il sindaco ha poi annunciato la sua visita in Birmania nel prossimo mese di novembre. Aung San Suu Kyi ha manifestato il ''grande onore'' che prova nel ricevere la cittadinanza torinese, ''da una citta' che manifesta uno spirito di grande generosita', con la quale condividiamo lo sforzo nella lotta contro l'ingiustizia. Sono ormai 30 anni che lottiamo, e non siamo ancora alla fine di questa lotta - ha continuato il premio Nobel per la Pace - dobbiamo lavorare insieme per il bene del mondo''. ''La nostra lotta si basa sulla non violenza - ha continuato - il successo si raggiunge lottando contro il sentimento di odio e di astio che pervade il mondo. Non e' attraverso la condanna che si affermano i nostri valori, sono i diritti umani e la pacifica convivenza a creare le condizioni di una concreta uguaglianza, basata sulla dignita' in termini di valore umano. Bisogna sempre essere combattivi: combattere i nostri istinti negativi ci permette di combattere quelli degli altri''. Alle 16 la seduta e' terminata con la consegna della targa e della pergamena attestante la cittadinanza onoraria. La leader birmana si e' quindi recata alla stazione di Porta Susa per partire alla volta di Bologna, prossima tappa del suo viaggio in Italia.

com/eg

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Taxi
Sciopero Taxi, base prepara blitz a Roma. Delrio: regolamentare
Roma
Roma, grave il bimbo di 3 mesi rapito dal padre a Monterotondo
Salute
Infarto, 1 struttura sanitaria su 2 non ripetta volumi ministero
Campidoglio
Roma, Grillo a Raggi: decidete voi e non fatevi influenzare
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia