giovedì 08 dicembre | 19:43
pubblicato il 07/ago/2014 17:44

Tolleranza zero a Capri contro gli ormeggi abusivi delle barche

Tolti corpi morti e catene dal porto

Tolleranza zero a Capri contro gli ormeggi abusivi delle barche

Capri, (askanews) - Tolleranza zero a Capri contro gli ormeggi abusivi delle barche. La Procura di Napoli si è mossa per mettere ordine negli ormeggi nello specchio del porto di Marina Grande sull'isola azzurra. Circa trenta uomini della guardia costiera-capitaneria di porto e della guardia di finanza hanno preso parte al blitz scattato nell'ambito di un inchiesta su ormeggi e concessioni demaniali. I sommozzatori insieme ai militari a terra, sotto gli occhi incuriositi dei turisti, hanno cominciato la rimozione e il sequestro di centinaia e centinaia di metri di catene abusivamente utilizzati per gli attracchi delle barche. L'operazione ha riguardato il Gruppo Motoscafisti, storica cooperativa che effettua servizi di giri dell'isola e transfert turistici, che, secondo l'accusa, occupava abusivamente per l'ormeggio delle proprie imbarcazioni uno specchio d'acqua eccedente le aree regolarmente in concessione demaniale.

Gli articoli più letti
Immigrati
A Pozzallo sbarcati 573 migranti: duecento soccorsi in ipotermia
Papa
Papa: prego per bambini, famiglie che fanno fatica e lavoratori
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni