venerdì 24 febbraio | 16:26
pubblicato il 28/feb/2013 12:00

ThyssenKrupp: appello riduce condanne. Escluso dolo per Espenhahn

(ASCA) - Torino, 28 feb - Con una sentenza duramente contestata dai familiari delle vittime la Corte d'appello di Torino presieduta da Giangiacomo Sandrelli ha ridotto le pene per gli imputati del processo ThyssenKrupp e in particolare ha escluso l'imputazione di omicidio volontario con il dolo eventuale per il principale imputato, Harald Espenhahn, amministratore delegato della societa' in Italia. Per lui la Corte ha comminato una pena di dieci anni di reclusione, contro i 16 anni e mezzo del primo grado, con l'imputazione di omicidio colposo aggravato oltre all'omissione dolosa di cautele infortunistiche. Rosina De Masi, madre di una delle sette vittime del rogo che divampo' il 6 dicembre del 2007 e' scoppiata in lacrime gridando ''maledetti''. eg/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Allerta protezione civile: in arrivo venti forti al Centro-Nord
Roma
Roma, truffe con falsi incidenti: arrestati 6 medici e 2 avvocati
Napoli
Napoli, assenteismo ospedale Loreto Mare: 94 indagati, 55 arresti
Berlusconi
Berlusconi a pm: minacce da olgettina, voleva 1 mln per tacere
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide:asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech