mercoledì 22 febbraio | 07:53
pubblicato il 19/gen/2012 19:23

Testimone racconta l'"inchino" di una nave da crociera a Capri

Esposto dei consumatori contro l'avvicinamento alle coste

Testimone racconta l'"inchino" di una nave da crociera a Capri

Capri (askanews) - Una sorta di "inchino ai Faraglioni", tanto pericoloso quanto azzardato. Stanno facendo il giro del mondo immagini come queste di navi che transitano sotto costa e addirittura passano in mezzo ai celebri Faraglioni di Capri. Una manovra pericolosissima in barba ai divieti e alle ordinanze che impongono alle navi il rispetto delle misure minime di sicurezza. Il caprese Pierluigi Anastasio, autore di alcune di quelle foto racconta l'inchino di cui è stato testimone il 24 settembre 2006: "Fummo presi di sorpresa vedendo una nave in transito addirittura tra i Faraglioni. Qualcuno ha detto di aver contattato telefonicamente la capitaneria del porto ma sul posto non è arrivato nessuno".Contro la prassi degli "inchini" l'associazione nazionale Liberi Consumatori, ha annunciato la presentazione di un esposto al comandante dell'ufficio marittimo dell'isola azzurra.

Gli articoli più letti
Omicidio Scazzi
Omicidio Scazzi, ergastolo per Sabrina Misseri e Cosima Serrano
Mafia
Chieti, operazione antimafia dei Carabinieri: 19 arresti
Roma
Fiumicino "si offre" per stadio Roma: 'Qui tutto ciò che serve'
'Ndrangheta
'Ndrangheta, operazione Ros contro cosca Piromalli: 12 arresti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia