lunedì 16 gennaio | 18:38
pubblicato il 11/nov/2013 12:00

Testimone a processo Concordia: Schettino saltò su scialuppa

Allievo ufficiale: lui e capo macchina prima di me

Testimone a processo Concordia: Schettino saltò su scialuppa

Firenze, 11 nov. (askanews) - Non è vero che Francesco Schettino "scivolò" involontariamente su una scialuppa, ma vi saltò dal ponte 4. Lo ha ribadito in aula Stefano Iannelli, allievo ufficiale di coperta, al processo per il naufragio della Costa Concordia, a Grosseto. Iannelli aveva rilasciato già queste dichiarazioni negli interrogatori nei giorni successivi al naufragio e ha confermato, anche nei dettagli, la sua versione dei fatti: lui e il capo macchina erano saltati "sul tetto della lancia dove poco prima era saltato anche il comandante Schettino", che è l'unico imputato al processo. L'allievo ufficiale ha spiegato di aver saltato dopo aver sentito collassare le vetrate e dopo un improvviso sbandamento della nave.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Comuni
Consenso dei sindaci: vince Appendino, Raggi precipita penultima
Corruzione
Latina, appalti truccati: 10 arresti tra cui sindaco di Sperlonga
Napoli
Napoli, scoppia un impianto a gas: un morto e 7 feriti, 5 gravi
Roma
Roma, manutenzioni bus Cotral truccate: un arresto e 50 indagati
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Germania in guerra contro Fca: "Richiamare 500, Doblò e Renegade"
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda Uomo, trionfo di righe e quadri da Missoni
Scienza e Innovazione
Rompicapo galattico per telescopio Hubble
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Milano, ripartono lavori prolungamento M1 fino a Monza Cinisello