domenica 26 febbraio | 20:48
pubblicato il 11/nov/2013 12:00

Testimone a processo Concordia: Schettino saltò su scialuppa

Allievo ufficiale: lui e capo macchina prima di me

Testimone a processo Concordia: Schettino saltò su scialuppa

Firenze, 11 nov. (askanews) - Non è vero che Francesco Schettino "scivolò" involontariamente su una scialuppa, ma vi saltò dal ponte 4. Lo ha ribadito in aula Stefano Iannelli, allievo ufficiale di coperta, al processo per il naufragio della Costa Concordia, a Grosseto. Iannelli aveva rilasciato già queste dichiarazioni negli interrogatori nei giorni successivi al naufragio e ha confermato, anche nei dettagli, la sua versione dei fatti: lui e il capo macchina erano saltati "sul tetto della lancia dove poco prima era saltato anche il comandante Schettino", che è l'unico imputato al processo. L'allievo ufficiale ha spiegato di aver saltato dopo aver sentito collassare le vetrate e dopo un improvviso sbandamento della nave.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Biotestamento
Dj Fabo in Svizzera, visite mediche per decidere l'eutanasia
Campidoglio
Roma, Colomban: progetto taglio partecipate senza licenziamenti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech