sabato 03 dicembre | 23:08
pubblicato il 30/set/2014 19:54

Terrorismo, Copasir: giusta preoccupazione no allarmismo

Nel pomeriggio ascoltato in audizione premier Matteo Renzi

Terrorismo, Copasir: giusta preoccupazione no allarmismo

Roma, 30 set. (askanews) - "La situazione è sotto controllo: c'è una giusta preoccupazione ma l'allarmismo è ingiustificato". Lo ha detto il presidente del Comitato parlamentare per la sicurezza della Repubblica, Giacomo Stucchi, al termine della audizione avvenuta a Palazzo San Macuto del presidente del Consiglio, Matteo Renzi.

Nel corso dell'audizione, il premier ha toccato vari temi che riguardano gli aspetti della sicurezza nazionale e delle questioni più calde che interessano lo scenario internazionale. L'audizione di Renzi è durata circa 90 minuti e il premier era accompagnato dal sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega ai Servizi segreti Marco Minniti e dal segretario del Dis, Giampiero Massolo.

Alla domanda se c'è stato anche un focus sul Vaticano, per quanto riguarda i rischi legati alla minaccia del terrorismo internazionale di matrice religiosa, Stucchi ha risposto: "Nessun focus sul Vaticano. Ma ci sono obiettivi sensibili su cui concentrare l'attenzione".

Sull'aumento dei rischi, per l'Italia, legati alla partecipazione alla coalizione internazionale contro l'Isis, Stucchi ha detto: "Questa valutazione vale per tutti, c'è chi partecipa in modo più pesante ed è esposto di più".

(Segue)

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari