sabato 03 dicembre | 02:06
pubblicato il 30/mag/2012 09:11

Terremoto, scene di normalità nella tendopoli di Mirandola

Partite di pallone e preghiere, si cerca di reagire

Terremoto, scene di normalità nella tendopoli di Mirandola

Mirandola, (askanews) - Scene di vita quotidiana, prove di normalità in una vita sconvolta dal terremoto. Nella tendopoli di Mirandola, allestita dalla Protezione Civile del Friuli Venezia Giulia in una delle zone più colpite dal terremoto del 29 maggio, gli sfollati trascorrono la prima sera dopo la grande scossa: ci sono famiglie con bambini, anziani e disabili. Fuori dalla tende si sta seduti a parlare, magari a scambiarsi le preoccupazioni o nel tentativo di dimenticare la paura, i bambini trovano anche il tempo per una partita di pallone al campo sportivo, gli immigrati di religione musulmana si radunano da un'altra parte sull'erba per la preghiera. Le ragazzine si riuniscono per chiacchierare, così come i volontari della Protezione Civile. Poi arriva l'ora di cena e ci si ritrova in mensa. Immagini che trasmettono lo sforzo di ripartire, tentativo iniziato dopo il terremoto del 20 maggio e che le scosse di 9 giorni dopo hanno rischiato di stroncare.

Gli articoli più letti
Inchiesta Roma
Mafia Capitale, altro processo: chiesto giudizio per 24 persone
Criminalità
Roma, imprenditore sequestrato e seviziato per usura: 3 arresti
Censis
Censis: paura degli stranieri, immigrazione preoccupa 44% italiani
Censis
Bullismo, oltre metà 11-17enni ha subìto comportamenti offensivi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari