mercoledì 22 febbraio | 05:21
pubblicato il 23/gen/2015 10:32

Terremoto, chiuse le scuole dei comuni Appennino Tosco-Emiliano

Decisione presa in via precauzionale, anche se non ci sono danni

Terremoto, chiuse le scuole dei comuni Appennino Tosco-Emiliano

Bologna, 23 gen. (askanews) - Tutti i Comuni delle zone interessate dallo sciame sismico di questa notte sull'Appennino Tosco-Emiliano, hanno ordinato la chiusura delle scuole in via precauzionale per tutta la giornata. L'ordine è stato dato da tutti i sindaci, ad eccezione di quello del comune di Granaglione, nonostante non si siano al momento registrati danni evidenti alle strutture.

E' stata attivata nella sede della Prefettura di Bologna la sala di Protezione civile "al fine di monitorare il fenomeno e coordinare eventuali interventi che si rendessero necessari". Nei Comuni di Porretta Terme, Grizzana Morandi, Castiglione dei Pepoli, Gaggio Montano, Castel di Casio, Vergato, Granaglione, San Benedetto Val di Sambro e Camugnano coinvolti dal fenomeno al momento non si segnalano danni a persone o cose.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Omicidio Scazzi
Omicidio Scazzi, ergastolo per Sabrina Misseri e Cosima Serrano
Mafia
Chieti, operazione antimafia dei Carabinieri: 19 arresti
Roma
Fiumicino "si offre" per stadio Roma: 'Qui tutto ciò che serve'
'Ndrangheta
'Ndrangheta, operazione Ros contro cosca Piromalli: 12 arresti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia