martedì 06 dicembre | 13:23
pubblicato il 06/ago/2013 15:17

Terremoto: assegnati 300 posti lavoro nei Comuni cratere de L'Aquila

Terremoto: assegnati 300 posti lavoro nei Comuni cratere de L'Aquila

(ASCA) - Roma, 6 ago - Soddisfazione dei ministri per la Pubblica amministrazione, Gianpiero D'Alia, e della Coesione territoriale, Carlo Trigilia, a seguito della conclusione in tempi rapidi del concorso per l'assunzione di 300 unita' di personale presso i comuni del post terremoto aquilano. La Commissione interministeriale Ripam - riferisce una nota - ha infatti assegnato l'ultimo posto disponibile nell'ambito del concorso le cui fasi di selezione sono state seguite dal Formez ''con procedure trasparenti ed efficaci che nella loro rapidita' hanno dimostrato capacita' concreta di semplificazione'', si legge nel comunicato.

In meno di un anno dalla pubblicazione del bando, l'11 settembre 2012, si sono concluse le procedure per l'assegnazione di tutti i posti a concorso, rispettando gli impegni assunti dall'allora ministro Barca, per conto del governo, con il comune de l'Aquila, i 56 comuni del Cratere e il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, destinatario di 100 delle 300 unita' assegnate.

Gia' la chiusura della fase selettiva (febbraio 2013) e la successiva nomina dei vincitori (marzo 2013) - si sottolinea - avevano segnato un record europeo: in meno di sei mesi dalla pubblicazione del bando oltre il 90% dei vincitori erano stati proclamati.

''Esprimo soddisfazione per la conclusione in tempi rapidi delle procedure per l'assegnazione di 300 unita' ai comuni del post terremoto aquilano - afferma il ministro D'Alia - un segnale positivo da prendere come esempio affinche' tutte le Pubbliche amministrazioni lavorino in totale trasparenza e utilizzino le graduatorie del concorso senza ripetere nuove procedure concorsuali''.

La riserva prevista dall'art.1 del bando, a tutela dei precari gia' impegnati nella ricostruzione, e' stata applicata fino ad esaurimento di tutti i posti disponibili per i riservatari. Definita la fase di assegnazione, la Commissione interministeriale procedera' a eventuali nuove assegnazioni richieste dagli enti interessati, attingendo dalle graduatorie degli idonei ancora disponibili, secondo l'ordine di merito.

''Con particolare soddisfazione deve essere accolta la notizia della conclusione delle procedure del concorso pubblico che corona il complesso degli interventi necessari per accelerare il processo di ricostruzione'', commenta il ministro per la Coesione territoriale, Carlo Trigilia. ''E' un fatto importante - prosegue - che conferma la capacita' operativa del personale dell'Amministrazione nel rispondere alle esigenze della popolazione del territorio colpito dal sisma del 2009''. Forte e' l'auspicio che ora altre amministrazioni, a partire da quelle abruzzesi, attingano alle graduatorie con le quali sono stati individuati, nella totale trasparenza, le migliori competenze emerse tra ben 37.000 partecipanti.

com-stt/gc

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Calcio
Avviato procedimento disciplinare per vigile tifoso della Roma
Mafia
Operazione antimafia tra Ragusa e Caltanissetta: sette arresti
Violenza minori
A Napoli abbandona neonato in spazzatura:arrestata, bimbo salvo
Maltempo
Allerta maltempo: temporali sulle due Isole e sulla Calabria
Altre sezioni
Salute e Benessere
Airc finanzia ricerca per migliorare diagnosi noduli alla tiroide
Enogastronomia
Mantegna contro Margherita: la pizza cambia nome e si veste d'arte
Turismo
Ponte Immacolata, per un italiano su due hotel è luogo dolce vita
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Luci di Natale: come smaltire quelle vecchie e tutelare l'ambiente
Scienza e Innovazione
Pakistan, sta morendo avvelenato il più grande lago del paese
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni