giovedì 23 febbraio | 13:18
pubblicato il 29/mag/2012 13:55

Terremoti/ Una decina le vittime, tutte tra modenese e ferrarese

Tante le repliche, le ultime due di magnitudo superiore a 5

Terremoti/ Una decina le vittime, tutte tra modenese e ferrarese

Roma, 29 mag. (askanews) - Sono al momento una decina le vittime del sisma di questa mattina, tutte registrate nel modenese a Mirandola, S.Felice, Concordia, Finale, Novi, Cavezzo, Medolla e nel ferrarese, a Cento, dopo la scossa di magnitudo 5.8 che questa mattina alle 9 ha colpito la regione con epicentro a una profondità fra i 5 e i 10 km tra Camposanto, Cavezzo, Medolla, Mirandola, San Felice Sul Panaro, San Possidonio e San Prospero. La scossa è stata avvertita in tutto il Nord Italia e fino alla Toscana e l'Umbria. Tante le repliche, due delle quali, intorno alle 13, di magnitudo superiore a 5 e precisamente 5.3 alle 12.55 e 5.1 alle 13. I danni più rilevanti, spiega la Regione Emilia Romagna, sono nei Comuni vicini all'epicentro, dove si sono verificati numerosi crolli. Diverse le scuole evacuate in regione per precauzione, mentre disagi si sono verificati sulle linee ferroviarie, che questa mattina hanno subìto rallentamenti: la circolazione dei treni attorno alla stazione centrale di Bologna è stata interrotta per accertamenti sulle infrastrutture ma ora ogni linea ferroviaria è tornata a funzionare regolarmente. "Faremo tutto quello che dovremo fare per la sicurezza dei cittadini e per dare la certezza che si ricostruisca. Riconosceremo i danni alle imprese e ai cittadini e ricostruiremo attraverso un percorso rapido e semplificato", ha garantito il presidente della Regione Emilia-Romagna, Vasco Errani, a Palazzo Chigi assieme al premier Mario Monti. "La popolazione colpita - ha aggiunto Errani - non sarà lasciata sola". Il presidente del Consiglio Mario Monti ha invitato "tutti i cittadini ad avere fiducia" e ha aggiunto: "L'impegno dello Stato sarà garantito perché tutto avvenga nel modo migliore ed efficace. Sono certo che supereremo questo momento. L'impegno personale che ho visto sul campo da parte del presidente Errani ci incoraggia e ci dà fiducia". Anche il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, che questa mattina ha subito chiamato il presidente della Regione, ha espresso "grande solidarietà" alle popolazioni colpite dal terremoto

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Campidoglio
Grillo in Campidoglio: su stadio Roma decidono Raggi e Consiglio
Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Milano
Dopo le palme in piazza Duomo a Milano arrivano i banani
Salute
Aborto, Cei su ospedale San Camillo: "Non snaturare la legge 194"
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Borella, Maestro d'olio: amaro, piccante e quindi salutare
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech