sabato 10 dicembre | 09:49
pubblicato il 15/mag/2013 12:03

Terra Futura: Biggeri (Banca Etica), welfare a rischio. Si' mutualismo

(ASCA) - Roma, 15 mag - Uscire dalla crisi insieme.

Sperimentare nuovi meccanismi di mutualismo, senza rassegnarsi allo smontaggio del welfare che la politica sta attuando a colpi di forbici. ''Costruire insieme una regia politica diversa, a partire dalle cose che avevamo gia' capito ai tempi del primo Social Forum europeo di Firenze, arricchendole con le lezioni del fare che abbiamo imparato in questi anni, anche costruendo laboratori misti di riflessione e azione come Terra Futura''. Ugo Biggeri, presidente di Banca Etica di cui e' stato socio fondatore, oltre che ideatore di Terra Futura, la tre giorni sulla sostenibilita' che si terra' a Firenze dal 17 al 19 maggio, vede avverarsi tutte le profezie di sciagura e crisi ventura che, come ricercatore e attivista, aveva pure contribuito a prefigurare fin dai tempi di Seattle. ''E' evidente che stanno saltando dei meccanismi di welfare che si erano consolidati - spiega all'ASCA - e dei meccanismi positivi di interazione tra pubblico e privato. Paradossalmente stanno quasi saltando per primi questi ultimi, piuttosto che le forme piu' desuete e assistenziali. Questo e' un problema generale che come Banca Etica tocchiamo con mano''. Tutto sommato il mondo del Terzo settore e della cooperazione sociale si conferma ancora resiliente alla crisi, ma, racconta Biggeri ''banalmente le sofferenze sui nostri crediti sono passate dallo 0,9% lordo all'1,2%. Siamo ben al di sotto dei tassi medi delle altre banche che si aggirano intorno al 6%, siamo una delle banche in Italia piu' efficienti e sicure ma non possiamo negare che un cambiamento ci sia stato. Questo indica che il Terzo settore e la cooperazione, i nostri principali clienti, fanno fatica, e una delle ragioni di questa fatica va cercata proprio nel fatto che non solo c'e' meno welfare, ma c'e' meno welfare partecipato che era, paradossalmente, quello che costava meno allo Stato e agli Enti pubblici''. La discussione politica in Italia, per di piu', ''si concentra su dove mettere in atto i tagli e recuperare risorse - segnala Biggeri - ma e' chiaro che non c'e' una discussione profonda su come evitare che la crisi si ripeta nel futuro. Sembra che parliamo di una sciagura della natura, non di un fallimento di un modello di funzionamento della finanza e dei mercati''. Nella nuova, difficile, fase politica, Banca Etica pero' ha delle indicazioni molto chiare che rivolge al Governo e al Parlamento: ''La prima priorita' e' proprio quella di non smontare i meccanismi del welfare partecipato, perche' diversamente non si daranno risposte che non siano di puro mercato, nonostante la profonda tradizione mutualistica che pure l'Italia ha - sottolinea Biggeri -. Dovremmo provare a vedere se con una regia pubblica e con risorse pubbliche, magari anche piu' limitate del passato, si possano favorire dei meccanismi mutualistici che ci permettano di sperimentare nuove forme di welfare''. Mutualita', insomma e' una parola da riscoprire, o da reinventare, ''comunque da riconsiderare se non vogliamo che i diritti e i bisogni delle persone siano soddisfatti solo dalle multinazionali. Esiste uno spazio intermedio, ne abbiamo la certezza - conclude Biggeri - l'Italia e' forte in questo, potrebbe fare la differenza soprattutto in ambito istituzionale. Nella cooperazione e nel Terzo settore, che pure sappiamo quanto resistano al cambiamento, anche solo per disperazione si stanno facendo dei tentativi che trovano anche in Europa riscontro e interesse. Speriamo che arrivino anche in Italia''.

sis/gc

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Natale
Albero rosso e oro per il Natale alla Galleria Alberto Sordi
Immigrati
Papa: nel presepe rivediamo dramma dei migranti sui barconi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina