lunedì 05 dicembre | 18:17
pubblicato il 12/nov/2013 14:55

Terra dei fuochi: blitz della Forestale. Sequestro ortaggi in 13 aziende

(ASCA) - Napoli, 12 nov - Ancora un intervento, un blitz in questo caso, nella Terra dei Fuochi, l'area tristemente nota tra Napoli e Caserta dove sono stati ritrovati rifiuti pericolosi sepolti in campagne coltivate. Ad agire questa volta e' stato il Corto Forestale dello Stato, sotto la guida del generale Sergio Costa, in un'area di campagna ampia 430mila metri quadrati tra Sammereto e Pascarola nel comune di Caivano (Napoli). Seguendo la falda freatica, i forestali hanno individuato e sequestrato 13 pozzi avvelenati, anche da un'alta concentrazione di cloroformio (triclorometano) situati fra campi seminati e pronti per la raccolta di ortaggi. Centinaia di chili di insalate, cavoli, broccoli e zucchine finiranno al macero. Con il sequestro di oggi la cittadina di Caivano conquista il triste primato di maggior numero di metri quadrati sequestrati in tutta la Terra dei Fuochi arrivando alla cifra di 600mila metri quadrati.

dqu/gc

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Allerta maltempo: temporali sulle due Isole e sulla Calabria
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Accordo Altec-Virgin Galactic: l'Italia avrà il suo spazioporto
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari