sabato 03 dicembre | 21:00
pubblicato il 28/lug/2011 19:14

Termini Imerese, ex operaio Fiat spara moglie e figlia:si suicida

Tragedia scaturita dalla disperazione problemi economici

Termini Imerese, ex operaio Fiat spara moglie e figlia:si suicida

Uccide la moglie, ferisce la figlia e si suicida: è una tragedia della follia quella avvenuta a Termini Imerese. Agostino Bova, ex operaio dello stabilimento siciliano della Fiat, ha sparato diversi colpi di pistola contro la moglie, uccidendola all'istante e contro la figlia che, nonostante la ferita alla testa è riuscita a chiedere aiuto come racconta un vicino.Secondo una prima ricostruzione si tratterebbe di una tragedia scaturita della disperazione: sembra che l'uomo, licenziato un anno e mezzo fa per motivi disciplinari, avesse problemi economici e fosse caduto in depressione proprio per la perdita del posto di lavoro. Bova da quando era disoccupato si arrangiava con lavoretto saltuari.

Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari