giovedì 08 dicembre | 15:20
pubblicato il 29/gen/2015 15:26

Tentata scalata alla Lazio, condannati capi tifosi Irriducibili

Era imputato anche Giorgio Chinaglia, protesta degli imputati

Tentata scalata alla Lazio, condannati capi tifosi Irriducibili

Roma, 29 gen. (askanews) - Per il tentativo di scalata alla Lazio sono arrivate otto condanne dal tribunale della Capitale. I capi del gruppo ultras degli Irriducibili sono stati riconosciuti colpevoli del reato di tentata estorsione ai danni del presidente biancoceleste Claudio Lotito. Fabrizio Piscitelli alias 'Diabolik' ha avuto 3 anni e due mesi; Fabrizio Toffolo, 3 anni e 6 mesi; Paolo Arcivieri, 2 anni e due mesi; Yuri Alviti, 3 anni e due mesi. La pena più dura stabilita dai giudici per il manager Guido Carlo Di Cosimo, che ha preso 4 anni e due mesi. Giuseppe Bellantonio a 2 anni e 2 mesi; Fabrizio Marziantonio, segretario della polisportiva Lazio, ha avuto un anno e sei mesi. L'unico assolto, per non aver commesso il fatto, Bruno Errico. Il solo Di Cosimo è stato riconosciuto colpevole di aggiotaggio mentre gli altri sono stati tutti assolti per questa specifica fattispecie.

Il tribunale ha deciso, inoltre, il risarcimento dei danni in favore di Lotito, dei suoi familiari e della società sportiva Lazio "da stabilire in separata sede". E' stato anche disposto un risarcimento danni in favore della Consob di 60 mila euro per il solo Di Cosimo. Nel processo per la tentata scalata alla Lazio era imputato anche Giorgio Chinaglia, il mitico attaccante della squadra biancoceleste degli anni '70. Per lui i giudici hanno pronunciato, in sede di sentenza, la formula di rito per gli imputati deceduti.

"Buffoni! Buffoni! Siete tutti corrotti, la giustizia è corrotta, malata. Hanno fatto sparire le intercettazioni. Il pubblico ministero è corrotto", hanno detto alcuni dei capi tifosi degli Irriducibili dopo la sentenza: "Sono 9 anni che aspettiamo una decisione. E' tutto ridicolo", hanno aggiunto. Non senza difficoltà il servizio d'ordine della polizia e dei carabinieri è riuscito a sgombrare l'aula al piano terra del palazzo A della cittadella giudiziaria di piazzale Clodio.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Allerta protezione civile: pioggia e temporali sulla Sicilia
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni