giovedì 08 dicembre | 05:28
pubblicato il 16/lug/2013 16:49

Tci: presentata alla Farnesina la Carta turistica socio all'estero

Tci: presentata alla Farnesina la Carta turistica socio all'estero

(ASCA) - Roma, 16 lug - Il Touring Club Italiano e il Ministero degli Affari Esteri hanno presentato oggi la Carta Turistica Socio Estero Touring Club pensata e ideata per i connazionali residenti all'estero e per gli stranieri in viaggio nel nostro Paese.

A presentare l'iniziativa a Roma presso la Sala Aldo Moro della Farnesina, l'Ambasciatore Michele Valensise, Segretario Generale del Ministero degli Affari Esteri, Franco Iseppi, Presidente del Touring Club Italiano, l' Ambasciatore Cristina Ravaglia, Direttore Generale per gli Italiani all'Estero e le Politiche Migratorie, l'Ambasciatore Andrea Meloni, Direttore Generale per la Promozione del Sistema Paese e Paolo Sozzi, Direttore Pianificazione Strategica & Innovazione del TCI.

La Carta Turistica Socio Estero Touring Club nasce con l'obiettivo sia di rinsaldare e rinnovare i legami dei connazionali residenti all'estero con l'Italia sia di facilitare i viaggi degli stranieri che hanno scelto il nostro Paese come destinazione turistica. Il Touring Club Italiano, nato oltre un secolo fa per far conoscere l'Italia agli italiani, grazie al supporto del Ministero degli Affari Esteri, si candida ad essere un valido compagno di viaggio con sconti su strutture ricettive e mezzi di trasporto, ma anche agevolazioni in musei e siti archeologici senza trascurare le eccellenze enogastronomiche al fine di offrire una un'esperienza unica e completa a coloro che sceglieranno l'Italia come meta del loro viaggio. ''Offrire agli italiani all'estero e agli stranieri che amano il nostro Paese - afferma Franco Iseppi, Presidente del Touring Club Italiano - la possibilita' di scoprire e conoscere l'Italia in modo piu' semplice e con attenzione alla qualita' e' per il Touring Club motivo di orgoglio. Dal Dopoguerra il nostro Paese, forte di una notorieta' indiscussa e di una tradizione che la vedeva destinazione di viaggio gia' all'epoca del Grand Tour, ha conosciuto uno sviluppo turistico rilevante nel contesto internazionale detenendo per lungo tempo il primato mondiale di Paese piu' visitato. Oggi - continua Iseppi - gli arrivi internazionali verso il nostro Paese sono oltre 46 milioni e dobbiamo lavorare al fine di rilanciare l'Italia come destinazione per eccellenza del turismo internazionale. Perche' questo avvenga non possiamo piu' pensare al turismo come un bene, ma come un prodotto di sistema che dipende dalla relazione virtuosa che si stabilisce tra le politiche ambientali, il modello di governance del sistema, la qualita' dei prodotti e dei servizi, l'accoglienza e una struttura di interrelazione.

com/sat

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Sicurezza
Gabrielli: militari non c'entrano con controllo territorio
Camorra
Intreccio camorra-politica: 11 arresti in Irpinia
Maltempo
Allerta protezione civile: pioggia e temporali sulla Sicilia
Droga
Frosinone, blitz antidroga di Polizia e Carabinieri: 50 arresti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni