martedì 21 febbraio | 11:40
pubblicato il 21/gen/2012 12:10

Taxi, a Napoli riprende il servizio: "Rassicurati da Catricalà"

Ma restano i dubbi e le richieste al governo Monti

Taxi, a Napoli riprende il servizio: "Rassicurati da Catricalà"

Napoli (askanews) - Torna la calma, almeno relativa, a Napoli, dove i tassisti, dopo un lungo sciopero andato simbolicamente in scena in piazza del Plebiscito, oltre che a Roma, annunciano il ritorno in servizio. "Siamo stati rassicurati da catricalà - spiegano i tassisiti - e ci sentiamo in parte più tranquilli ora".Non mancano, però, tra gli autisti quelli che ancora vogliono raccontare al governo le difficoltà economiche con cui devono fare i conti tutti i giorni e che, a loro avviso, la liberalizzazione renderebbe ancora più gravi. "Signor Monti - dice un tassista - guadagno 1300 euro al mese, se mi date la doppia licenza diventano 600 e non posso più pagarmi la macchina". Nella notte partenopea, dunque, sembrano vedersi degli spiragli, ma la partita delle liberalizzazioni, probabilmente, sarà ancora lunga.

Gli articoli più letti
Taxi
Sciopero Taxi, base prepara blitz a Roma. Delrio: regolamentare
Mafia
Chieti, operazione antimafia dei Carabinieri: 19 arresti
Roma
Roma, grave il bimbo di 3 mesi rapito dal padre a Monterotondo
Salute
Infarto, 1 struttura sanitaria su 2 non ripetta volumi ministero
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia