mercoledì 18 gennaio | 11:56
pubblicato il 10/gen/2012 17:03

Taxi - Padova, gli autisti: battaglia contro il governo

In città una sola coperativa con 150 tassisti: "Bastiamo"

Taxi - Padova, gli autisti: battaglia contro il governo

Padova (askanews) - A Padova i tassisti promettono battaglia contro il decreto del governo Monti che vuole liberalizzare il settore. In città esiste un'unica cooperativa per 150 tassisti in servizio che, in un momento di crisi come quello attuale, a detta degli stessi operatori, sono più che sufficienti a soddisfare la richiesta del mercato locale."Bisogna entrare nella mentalità imprenditoriale. Non siamo i tassisti di cinquant'anni fa - spiega un tassista padovano - siamo piccoli imprenditori, micro-imprese".A parlare sono in pochi, molti tassisti preferiscono tacere.La fila di taxi di fronte alla stazione ferroviaria di Padova è costante: dieci mezzi sostano e le corse sono abbastanza frequenti, data anche l'ora di punta. I tassisti padovani assicurano che saranno a Bologna a protestare l'11 gennaio insieme agli altri colleghi.

Gli articoli più letti
Cucchi
Cucchi, pm contesta omicidio preterintenzionale a 3 carabinieri
Maltempo
Abruzzo ancora al buio, duecentomila persone senza corrente
Maltempo
Protezione civile, ancora allerta per nevicate e forti venti
Liguria
Boschi in fiamme sulle alture di Genova, sfollati e strade chiuse
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute, arriva dagli Usa il "Piatto unico bilanciato"
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, nasce Brandamour, nuovo polo del lusso Made in Italy
Scienza e Innovazione
Nell'Universo ci sono almeno due trilioni di galassie
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa