martedì 28 febbraio | 13:57
pubblicato il 30/dic/2013 16:41

Tav: Virano, il 2013 ha segnato l'irreversibilita' della Torino-Lione

Tav: Virano, il 2013 ha segnato l'irreversibilita' della Torino-Lione

(ASCA) - Torino, 30 dic - ''Il 2013 segna l'irreversibilita' del progetto della Torino-Lione''. Lo ha detto il commissario governativo Mario Virano nel corso della conferenza stampa di fine anno sull'opera transfrontaliera, ricordando che nel recente summit italo-francese si e' indicata l'infrastruttura ''non piu' come un progetto, ma come un'opera in corso''.

Il vertice di Roma, ha sottolineato Virano, ''ha indicato obiettivi molto concreti, e il 18 dicembre la commissione intergovernativa riunitasi a Roma ha tradotto le indicazioni in input operativi, dando a Ltf il via libera a procedere su tutta una serie di operazioni: chiudere entro l'estate la gara per la discenderia di Saint Martin la Porte che consentira''' a cavallo tra il 2014 e il 2015 l'apertura del cantiere ''della parte piu' difficile di 9,5 chilometri del tunnel di base - ha detto Virano -, dove ci sono le rocce friabili. E questo significa che ci portiamo avanti con il lavoro in modo che la restante parte, che sara' scavata in roccia compatta e di cui si prevede un periodo di scavo intorno ai sei anni, arrivi in contemporanea''.

Virano ha ricordato che la fine dei lavori del tunnel geognostico della Maddalena e' prevista a fine 2015. Ltf dovra' predisporre anche l'avvio delle opere preliminari, tra cui un pozzo di ventilazione nella parte francese e nella parte italiana la realizzazione della prima galleria tra Susa e Bussoleno per collegare ferroviariamente l'area del cantiere con la linea storica, il trasferimento dell'autoporto di Susa e della pista guida sicura nella nuova sede e la realizzazione della svincolo autostradale di Chiomonte. Nel frattempo, ha aggiunto Virano, si avviera' il passaggio da Ltf al nuovo soggetto promotore che avra' come azionisti non piu' le societa' ferroviarie, ma direttamente i due governi nel cui consiglio di amministrazione ''siedera' il rappresentante della commissione europea che mette il 40% dei fondi''.

Su questo fronte, quello del finanziamento europeo, ha ricordato Virano, ''si lavora per predisporre il complesso dossier di richiesta formale'' e nel giugno del 2014 e' prevista la convocazione di una commissione intergovernativa che raccogliera' il lavoro istruttorio che verra' fatto nei prossimi sei mesi. Virano ha anche voluto replicare alle polemiche sulle presunte lacune nel processo di decisione dell'opera, che talvolta sono sfociate nella giustificazione delle violenze dei mesi scorsi all'esame della magistratura, e che hanno sostenuto la mancanza di rappresentativita' territoriale dell'Osservatorio.

Il Commissario governativo ha consegnato un documento con tutti i passaggi decisionali di questi anni, ricordando che ''spesso si dimentica che tutto cio' di cui abbiamo parlato e' aggiuntivo rispetto allea normativa prevista per tutte le opere sul territorio nazionale''.

eg/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Droga
Maxi operazione antidroga allo Zen di Palermo: 24 arresti
Maltempo
Allerta Protezione civile: pioggia e venti forti al Centro-Nord
Terremoti
Sisma Centro Italia, Errani: grandissimo rischio spopolamento
Firenze
Spari a auto dell'imprenditore amico di Renzi, 2 arresti a Firenze
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ricerca, nanocubi per la diagnosi precoce di Alzheimer e Parkinson
Motori
La Turbo S E-Hybrid diventa modello più potente Porsche Panamera
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Favara: apre l'Alba Palace: quattro stelle di cultura e tradizione
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
SpaceX invierà due turisti spaziali attorno alla Luna a fine 2018
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech