venerdì 20 gennaio | 19:30
pubblicato il 30/dic/2013 16:41

Tav: Virano, il 2013 ha segnato l'irreversibilita' della Torino-Lione

Tav: Virano, il 2013 ha segnato l'irreversibilita' della Torino-Lione

(ASCA) - Torino, 30 dic - ''Il 2013 segna l'irreversibilita' del progetto della Torino-Lione''. Lo ha detto il commissario governativo Mario Virano nel corso della conferenza stampa di fine anno sull'opera transfrontaliera, ricordando che nel recente summit italo-francese si e' indicata l'infrastruttura ''non piu' come un progetto, ma come un'opera in corso''.

Il vertice di Roma, ha sottolineato Virano, ''ha indicato obiettivi molto concreti, e il 18 dicembre la commissione intergovernativa riunitasi a Roma ha tradotto le indicazioni in input operativi, dando a Ltf il via libera a procedere su tutta una serie di operazioni: chiudere entro l'estate la gara per la discenderia di Saint Martin la Porte che consentira''' a cavallo tra il 2014 e il 2015 l'apertura del cantiere ''della parte piu' difficile di 9,5 chilometri del tunnel di base - ha detto Virano -, dove ci sono le rocce friabili. E questo significa che ci portiamo avanti con il lavoro in modo che la restante parte, che sara' scavata in roccia compatta e di cui si prevede un periodo di scavo intorno ai sei anni, arrivi in contemporanea''.

Virano ha ricordato che la fine dei lavori del tunnel geognostico della Maddalena e' prevista a fine 2015. Ltf dovra' predisporre anche l'avvio delle opere preliminari, tra cui un pozzo di ventilazione nella parte francese e nella parte italiana la realizzazione della prima galleria tra Susa e Bussoleno per collegare ferroviariamente l'area del cantiere con la linea storica, il trasferimento dell'autoporto di Susa e della pista guida sicura nella nuova sede e la realizzazione della svincolo autostradale di Chiomonte. Nel frattempo, ha aggiunto Virano, si avviera' il passaggio da Ltf al nuovo soggetto promotore che avra' come azionisti non piu' le societa' ferroviarie, ma direttamente i due governi nel cui consiglio di amministrazione ''siedera' il rappresentante della commissione europea che mette il 40% dei fondi''.

Su questo fronte, quello del finanziamento europeo, ha ricordato Virano, ''si lavora per predisporre il complesso dossier di richiesta formale'' e nel giugno del 2014 e' prevista la convocazione di una commissione intergovernativa che raccogliera' il lavoro istruttorio che verra' fatto nei prossimi sei mesi. Virano ha anche voluto replicare alle polemiche sulle presunte lacune nel processo di decisione dell'opera, che talvolta sono sfociate nella giustificazione delle violenze dei mesi scorsi all'esame della magistratura, e che hanno sostenuto la mancanza di rappresentativita' territoriale dell'Osservatorio.

Il Commissario governativo ha consegnato un documento con tutti i passaggi decisionali di questi anni, ricordando che ''spesso si dimentica che tutto cio' di cui abbiamo parlato e' aggiuntivo rispetto allea normativa prevista per tutte le opere sul territorio nazionale''.

eg/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Hotel Rigopiano, estratte mamma e bimbo: in ospedale, stanno bene
Maltempo
Valanga Rigopiano, Soccorso alpino: trovati vivi 6 dispersi
Maltempo
Maltempo, vigili fuoco: in contatto con una donna e due bambini
Maltempo
Valanga Rigopiano, Soccorso alpino: morti accertati sono solo 2
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4