giovedì 08 dicembre | 08:58
pubblicato il 02/mar/2012 19:33

Tav/ Silp: Per poliziotti turni massacranti e mal pagati

Seg. provinciale Traverso: "E il comandante se ne va in ferie.."

Tav/ Silp: Per poliziotti turni massacranti e mal pagati

Genova, 2 mar. (askanews) - "Gli operatori della polizia di Stato del sesto Reparto Mobile di Genova, impiegati in Val di Susa per le manifestazioni No Tav, stanno sopportando turnazioni massacranti senza i necessari periodi di riposo, il tutto per uno straordinario pagato in modo ridicolo àcon cui i colleghi cercano di arrotondare uno à stipendio altrettanto misero". E' quanto denuncia, con una nota, il segretario provinciale del Silp, Roberto Traverso. "Il servizio -si legge nella nota- viene prestato in condizioni di alto rischio, à spesso di notte, su sedi autostradali e viadotti, con mezzi di difficile manovrabilità come idranti e ruspe, a contatto continuo con gli antagonisti e con gravi pericoli per l'incolumità di tutti. Abbiamo chiesto e pretenderemo il rispetto dei requisiti minimi contrattuali -afferma Traveso- a garanzia dell'integrità psicofisica dei dipendenti". Secondo il segretario provinciale del Silp, "non è accettabile che il Comando del 6 Reparto Mobile di Genova non prenda una netta e decisa posizione a tutela dei dipendenti, continuando à a dare disponibilità per servizi di ordine pubblico sul territorio genovese a discapito di un organico spremuto all'inverosimile mentre in Val di Susa gli 80 dipendenti non hanno ancora ricevuto il cambio per recuperare integrità fisica. L'aspetto più irritante e grottesco della situazione -prosegue la nota- è che in un momento così delicato il comandante del reparto ha ritenuto opportuno prendersi una settimana di ferie". "Abbiamo chiesto l'intervento della struttura Nazionale del Silp per la Cgil -conclude Traverso- sia per l'aspetto inerente i carichi di lavoro sopportati dal personale impiegato in Val di Susa che per ottenere urgenti chiarimenti in merito al comportamento del comandante del 6 Reparto Mobile che a nostro parere alimenta un senso di demotivazione tra il personale che in questo momento ha bisogno di sentirsi vicino l'amministrazione".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Sicurezza
Gabrielli: militari non c'entrano con controllo territorio
Camorra
Intreccio camorra-politica: 11 arresti in Irpinia
Maltempo
Allerta protezione civile: pioggia e temporali sulla Sicilia
Papa
Papa: terrorismo ammala e deforma religione, non c'è Dio di odio
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni