lunedì 05 dicembre | 04:20
pubblicato il 31/lug/2012 14:55

Tav/ Sette misure cautelari per scontri scorso dicembre

Rossetto e Perottino già rinviati a giudizio per altri fatti

Tav/ Sette misure cautelari per scontri scorso dicembre

Torino, 31 lug. (askanews) - Sono sette le misure cautelari eseguite oggi dalla Digos della Questura di Torino contro appartenenti all'area antagonista, per i disordini dello scorso dicembre al cantiere per l'alta velocità di Chiomonte (Torino). L'obbligo di dimora è stato disposto per Giorgio Rossetto di Bussoleno (Torino), membro di spicco del centro sociale Askatasuna, recentemente rinviato a giudizio per i disordini di Chiomonte della scorsa estate. Rossetto questo inverno aveva trascorso quattro mesi di detenzione nel carcere di Saluzzo (Cuneo) più altri due mesi ai domiciliari. Obbligo di dimora anche per Massimo Forno di Torino, mentre è stato disposto il divieto di dimora nel comune di Chiomonte per Fabrizio Perottino, anch'egli rinviato a giudizio per i fatti di giugno e luglio 2011. Divieto di dimora nel comune di Chiomonte inoltre per Luca Anselmo, Federico Testa, Giovanni Giustetti e Teo Todeschini.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari