lunedì 27 febbraio | 03:36
pubblicato il 23/ott/2011 10:28

Tav/ Posti di blocco in Val Susa, attesa per manifestazione

Cinque giovani fermati a Rivoli, code per raggiungere Giaglione

Tav/ Posti di blocco in Val Susa, attesa per manifestazione

Giaglione (To), 23 ott. (askanews) - Sono già centinaia i manifestanti giunti a Giaglione per partecipare alla manifestazione contro la costruzione del tunnel esplorativo dell'Alta velocità. Tutta la zona è presidiata da un imponente schieramento di forze dell'ordine. Sulla statale del Monte Cenisio che conduce a Giaglione, dove per le 10.30 è stata fissata la partenza del corteo che si snoderà lungo una mulattiera in direzione del cantiere dei lavori, c'è una coda di alcune centinaia di metri per un posto di blocco dove vengono controllati i manifestanti per impedire che portino con sé mazze, bastoni o armi improprie. Già nelle prime ore della mattinata a Rivoli, in provincia di Torino, cinque persone dirette in Val Susa sono state fermate dalla polizia. A Giaglione è attiva dalle 9 l'unità di crisi dei sindaci della Val di Susa, che seguirà la manifestazione in contatto con una quindicina di "osservatori" del movimento No Tav, incaricati di controllare il pacifico svolgimento della manifestazione. Obiettivo dei manifestanti, ribadito più volte negli ultimi giorni, è quello di portare a termine una manifestazione di "disobbedienza civile e non violenta" che punterà ad un simbolico taglio della recinzione che protegge il cantiere. I manifestanti assicurano che il corteo sarà "a testa alta, a mani nude e a volto scoperto". Alcuni spezzoni tenteranno di attraversare la "zona rossa", che per la manifestazione è stata allargata, dai sentieri di montagna. Un obiettivo che verrà probabilmente raggiunto, osserva il sindaco di Venaus, Nilo Durbiano, se alla manifestazione parteciperanno in tanti: "Difficilmente le forze dell'ordine riuscianno a controllare un afflusso di 30mila persone. Ma sono certo che nessuno andrà a volto coperto e credo che il movimento riuscirà a controllare la situazione con il proprio servizio d'ordine".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Biotestamento
Dj Fabo in Svizzera, visite mediche per decidere l'eutanasia
Campidoglio
Roma, Colomban: progetto taglio partecipate senza licenziamenti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech