martedì 24 gennaio | 06:33
pubblicato il 25/feb/2012 05:10

Tav/ Oggi nuova marcia dei No Tav tra Bussoleno e Susa

Perino: Non siamo Br, ci criminalizzano perche non ci battono

Tav/ Oggi nuova marcia dei No Tav tra Bussoleno e Susa

Torino, 25 feb. (askanews) - "A favore della scarcerazione di tutti e per la continuazione della battaglia contro l'alta velocita". Sono queste le motivazioni che campeggiano sui siti No Tav, e che animeranno la marcia di protesta tra Bussoleno e Susa (Torino) organizzata in Valle oggi dalle amministrazioni comunali valsusine e dal movimento NoTav. Una marcia lontana dal cantiere Ltf di Chiomonte, come le ultime avvenute nel 2012, da quando la zona è diventata sito di interesse strategico nazionale, dunque sorvegliata dall'esercito. "Un nuovo test - si legge sul sito del movimento - per restituire al mittente ogni forma di accusa". Un messaggio rinforzato anche da Alberto Perino, il pensionato leader storico del movimento, che in un incontro presso Palazzo Nuovo, sede delle facolta umanistiche dell'Universita di Torino aveva ribadito: "Siamo un movimento pacifico. Non siamo le brigate rosse, abbiamo altri modi di operare". Perino aveva anche sottolineato che attorno al movimento No Tav "c'è un allarmismo ingiustificato", frutto di una strategia che servirebbe a "criminalizzare il movimento, perchè non c'è alcun modo di batterlo". Alla marcia hanno aderito associazioni e politici, da Legambiente ai Verdi. "Sappiamo che da tutta Italia, chi resiste alle speculazioni, chi s'impegna per un futuro diverso per il nostro paese domani ci sarà - si legge sul sito dei No Tav - Venire in Valle significa testimoniare l'appoggio alla nostra lotta, alle nostre ragioni facendole proprie ed esportandole nei propri territori". E, a fronte di chi anche questa volta paventa problemi di ordine pubblico i No Tav dicono: "Lasciamo a chi di dovere mestare del torbido, noi domani saremo in marcia per un futuro diverso da quello che ci vorrebbero imporre con filo spinato e manganelli. A chi tifa per il 'morto', a chi piacciono le manette, a chi trasuda cemento, a chi alimenta le speculazioni finanziaria, a chi va in banca come se andasse in chiesa diciamo: fermarci è impossibile e libertà per tutti i No Tav".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Stop alla caccia di tordi e beccacce
Stop alla caccia di tordi e beccacce, appello delle associazioni
Rigopiano
Hotel Rigopiano, bilancio sale a 7 vittime: ancora 22 i dispersi
Maltempo
Maltempo, Sicilia in ginocchio: un morto nel Palermitano
Campidoglio
Roma, riparte maratona bilancio. Ok a emendamenti Giunta Raggi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Digital Magics cede partecipazione in ProfumeriaWeb a Free Bird
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Sugli sci trainati dal drone: arriva il droneboarding
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4