lunedì 20 febbraio | 17:03
pubblicato il 28/giu/2011 19:59

Tav/ Calma irreale in Val Susa, mentre i No Tav si riorganizzano

Stasera fiaccolata a Susa, in vista della manifestazione del 3/7

Tav/ Calma irreale in Val Susa, mentre i No Tav si riorganizzano

Torino, 28 giu. (askanews) - Dopo il blitz di ieri delle forze dell'ordine contro il presidio dei No Tav alla Maddalena, oggi in Valle di Susa si respirava un'aria di calma irreale. Il 'day after' di Chiomonte e' trascorso nella relativa tranquillita'. I lavori preliminari dei cantieri sono partiti, con un cordone intorno di forze dell'ordine. La Maddalena quindi continua ad essere luogo di presidio, prima dei No Tav, ora delle forze dell'ordine. I temuti disordini a Torino non si sono verificati, ma intanto il movimento contrario alla Torino-Lione rinserra le fila e cerca di riorganizzarsi. Per questa sera è prevista una fiaccolata di protesta per le vie di Susa, una sorta di prova generale per la mobilitazione di domenica. Il 3 luglio infatti partira' da Susa una marcia verso Chiomonte, per manifestare ancora la contrarieta' all'infrastruttura ferroviaria. Arrivera' gente da tutta Italia, si vocifera in Valle di Susa, da dove e' partito il tam tam via Internet e sms. Forse non accadra domenica, ma intanto i No Tav assicurano che si riprenderanno la Maddalena di Chiomonte.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Roma
Roma, grave il bimbo di 3 mesi rapito dal padre a Monterotondo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, taglio del nastro per Advanced Virgo
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia