lunedì 05 dicembre | 12:06
pubblicato il 26/feb/2014 11:31

Tav: 23enne indagato a Milano per danneggiamento a sedi Pd

(ASCA) - Milano, 26 feb 2014 - Spunta il primo indagato nell'inchiesta condotta dalla Procura di Milano sul danneggiamento di circa una decina di sedi di Pd ad opera di militanti No-Tav. Nel registro degli indagati aperto dal procuratore aggiunto Maurizio Romanelli e' stato iscritto un giovane 23enne milanese. I reati contestati nei suoi confronti sono danneggiamento e imbrattamento.

Il militante No Tav e' finito sotto indagine dopo la perquisizione effettuata questa mattina nella sua abitazione dai Carabinieri di Milano. Durante il blitz, i militari hanno trovati varie bombolette spray, una decina di petardi, una maschera anti-gas e dei prontuari informativi del Movimento No-Tav, con accorgimenti da adottare prima dopo e durante le specifiche manifestazioni e finalizzati a scongiurare l'identificazione da parte delle Forze dell'Ordine. L'episodio piu' violento contestato al giovane risale al 21 novembre scorso, quando un ordigno venne fatto esplodere al Circolo Pd 'G. Carminelli' di via Archimede a Milano.

fcz/gbt

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari