lunedì 20 febbraio | 07:39
pubblicato il 14/lug/2011 16:01

Tassista ucciso a Milano/ Gup, 16 anni per aggressore

Rinviati a giudizio i due presunti complici

Tassista ucciso a Milano/ Gup, 16 anni per aggressore

Milano, 14 lug. (askanews) - Condannato con rito abbreviato a 16 anni di reclusione Morris Ciavarella, uno dei tre aggressori che il 10 ottobre scorso aggredirono il tassista Luca Massari, morto dopo un mese di coma. A deciderlo è stato il gup di Milano Stefania Donadeo. Il 31enne è stato condannato per omicidio volontario aggravato dai futili motivi. Il giudice ha escluso l'aggravante della crudeltà. Sono stati invece rinviati a giudizio Stefania Citterio e il fratello 26enne che secondo l'accusa sarebbero stati complici di Ciavarella nel pestaggio. Il processo per loro inizierà il 16 ottobre prossimo davanti alla Corte d'assise.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Terremoti
A Norcia consegnate le chiavi delle prime casette post-sisma
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia