venerdì 09 dicembre | 07:47
pubblicato il 14/lug/2011 16:01

Tassista ucciso a Milano/ Gup, 16 anni per aggressore

Rinviati a giudizio i due presunti complici

Tassista ucciso a Milano/ Gup, 16 anni per aggressore

Milano, 14 lug. (askanews) - Condannato con rito abbreviato a 16 anni di reclusione Morris Ciavarella, uno dei tre aggressori che il 10 ottobre scorso aggredirono il tassista Luca Massari, morto dopo un mese di coma. A deciderlo è stato il gup di Milano Stefania Donadeo. Il 31enne è stato condannato per omicidio volontario aggravato dai futili motivi. Il giudice ha escluso l'aggravante della crudeltà. Sono stati invece rinviati a giudizio Stefania Citterio e il fratello 26enne che secondo l'accusa sarebbero stati complici di Ciavarella nel pestaggio. Il processo per loro inizierà il 16 ottobre prossimo davanti alla Corte d'assise.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Immigrati
A Pozzallo sbarcati 573 migranti: duecento soccorsi in ipotermia
Papa
Papa: prego per bambini, famiglie che fanno fatica e lavoratori
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni