giovedì 23 febbraio | 17:39
pubblicato il 28/feb/2014 12:00

Taranto, pregiudicato ucciso, fermato il figlio

L'uomo era da poco uscito dal carcere

Taranto, pregiudicato ucciso, fermato il figlio

Roma, 28 feb. (askanews) - I carabinieri hanno sottoposto a fermo di indiziato di reato Eneo Motolese, 19 anni, per l'omicidio del padre, Cosimo Motolese, pregiudicato di 55 anni, ucciso a colpi di pistola ieri sera al quartiere Paolo VI di Taranto. L'omicidio è avvenuto davanti al portone di casa. Motolese stava uscendo di casa dirigendosi verso la sua auto quando gli hanno sparato alcuni colpi di pistola alla testa. E' morto poco dopo il ricovero all'ospedale Santissima Annunziata. L'uomo era stato condannato vent'anni fa al maxi processo alla mala tarantina perché ritenuto componente del potente clan facente capo ai fratelli Modeo ed aveva da poco finito di scontare una lunga detenzione. Secondo fonti investigative, da quando era stato scarcerato, aveva iniziato a drogarsi, fare richieste di denaro in famiglia e maltrattare la moglie. Questo il probabile movente su cui indagano gli investigatori.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Papa
Papa: scandaloso dire "sono cattolico" e riciclare denaro
Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Milano
Dopo le palme in piazza Duomo a Milano arrivano i banani
Salute
Aborto, Cei su ospedale San Camillo: "Non snaturare la legge 194"
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech