giovedì 08 dicembre | 19:14
pubblicato il 19/ago/2011 11:13

Tar dà ragione a Caldoro: sì a rifiuti in Irpinia e Casertano

Respinta richiesta di sospensiva su ordinanza

Tar dà ragione a Caldoro: sì a rifiuti in Irpinia e Casertano

Il presidente della Regione Campania Stefano Caldoro incassa un doppio sì sulla questione dei rifiuti: il Tar ha infatti rigettato le richieste di sospensiva, presentate dalle province di Avellino e Caserta, dell'ordinanza del 12 agosto scorso con cui disponeva il trasferimento dei rifiuti nelle discariche di San Tammaro e Savignano Irpino e negli Stir di Pianodardine, Casalduni e Santa Maria Capua Vetere. La trattazione collegiale è fissata per il 14 settembre prossimo. Le due province aspettano l'udienza del 31 agosto prossimo, quando la Regione dovrà dimostrare che le discariche di Chiaiano e Terzigno sono sature. Alla base della decisione del Tar del Lazio ci sarebbero le esigenze di salute pubblica e la limitata efficacia temporale dell'ordinanza impugnata, che è in scadenza.

Gli articoli più letti
Immigrati
A Pozzallo sbarcati 573 migranti: duecento soccorsi in ipotermia
Papa
Papa: prego per bambini, famiglie che fanno fatica e lavoratori
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni