sabato 10 dicembre | 19:20
pubblicato il 30/nov/2011 12:14

Tangenti rifiuti, arrestato il vicepresidente consiglio Lombardia

Franco Nicoli Cristiani in manette insieme ad altre 9 persone

Tangenti rifiuti, arrestato il vicepresidente consiglio Lombardia

Milano, (askanews) - Franco Nicoli Cristiani, vicepresidente del consiglio regionale della Lombardia, è stato arrestato all'alba di mercoledì 30 novembre nella sua villetta di Mompiano, nel Bresciano. Nicoli Cristiani, imprenditore e politico tra le fila del Pdl, è finito nel mirino degli inquirenti per un'inchiesta su una presunta tangente da 100 mila euro. Con lui sono state arrestate altre 9 persone, tra cui un dirigente dell'Arpa, l'agenzia regionale per l'ambiente. I reati contestati sono di corruzione e traffico illecito di rifiuti. Le indagini, oltre alle dieci misure cautelari, hanno portato anche a una serie di sequestri tra Cremona, Bergamo e il Milanese e di due cantieri della Brebemi, l'autostrada che collegherà Brescia-Bergamo e Milano. Nel blitz, compiuto dai carabinieri del ComandoProvinciale di Brescia, sono stati coinvolti circa 150 militari e un elicottero.

Gli articoli più letti
Musica
Al Bano colpito da infarto e operato. "Ora sto bene"
Papa
Papa: cambiamenti climatici aggravati da negligenza umana
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina