venerdì 24 febbraio | 13:50
pubblicato il 13/nov/2013 11:39

Strage Viareggio: Stato no parte civile, verso accordo con assicurazioni

(ASCA) - Lucca, 13 nov - Lo Stato italiano non sara' parte civile nel processo che si e' aperto oggi a Lucca per la strage ferroviaria di Viareggio. Lo ha annunciato oggi in aula l'avvocato Gianni Cortigiani spiegando che la decisione dello Stato e' stata presa ''in vista di una transazione che e' in fase di definizione'' con le assicurazioni. Attualmente la proposta fatta allo Stato e' all'esame dell'avvocatura che dovra' dare un parere di legittimita' formale. Poi l'atto dovra' essere approvato dai ministri competenti per passare infine alla Corte dei Conti. La seduta dell'avvocatura e' prevista per la settimana prossima. Sull'importo della proposta di transazione c'e' riserbo assoluto anche se l'avvocato spiega che si tratta di una offerta ''sostanziosa''. Alcune indiscrezioni circolate parlavano di alcune decine di milioni, ma non c'e' mai stata conferma.

afe/sam/alf

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Allerta protezione civile: in arrivo venti forti al Centro-Nord
Roma
Roma, truffe con falsi incidenti: arrestati 6 medici e 2 avvocati
Napoli
Napoli, assenteismo ospedale Loreto Mare: 94 indagati, 55 arresti
Berlusconi
Berlusconi a pm: minacce da olgettina, voleva 1 mln per tacere
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Astrofisica, indizi di materia oscura nel cuore di Andromeda?
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech