venerdì 24 febbraio | 04:42
pubblicato il 20/mar/2015 20:15

Strage di Tunisi, rientrati dipendenti comunali di Torino

Ad accoglierli il sindaco Piero Fassino

Strage di Tunisi, rientrati dipendenti comunali di Torino

Roma, (askanews) - Sono rientrati a Torino i dipendenti del Comune in vacanza con la Costa Fascinosa, e che si trovavano a Tunisi il giorno del terribile attentato al Museo Bardo, scampati alla morte. La comitiva era composta da 34 persone, ma a Torino sono rientrati in 30: 4 di loro infatti sono stati uccisi nel terribile attacco al museo tunisino. Ad accoglierli a Torino c'era il sindaco Piero Fassino.

Marinella Bardoneschi, della polizia municipale, racconta quei momenti: "Abbiamo deciso di fare una gita alternativa, a Cartagine, mentre gli altri sono andati al Museo. Abbiamo scampato una tragedia".

Abbracci, lacrime, pochi commenti per lasciarsi alle spalle quella tragedia. Molti dei dipendenti comunali sono riusciti a scampare all'attacco perchè avevano optato per una escursione a Cartagine, al posto del Museo del Bardo.

Gli articoli più letti
Maltempo
Allerta protezione civile: in arrivo venti forti al Centro-Nord
Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Papa
Papa: scandaloso dire "sono cattolico" e riciclare denaro
Berlusconi
Berlusconi a pm: minacce da olgettina, voleva 1 mln per tacere
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech