lunedì 05 dicembre | 03:34
pubblicato il 28/giu/2011 09:02

Strage di Butera, confessa il vicino di casa delle vittime

L'agricoltore protagonista di continui litigi con la famiglia

Strage di Butera, confessa il vicino di casa delle vittime

Ha confessato l'agricoltore da giorni sotto torchio per la strage di Butera, in provincia di Caltanissetta, nella quale un'intera famiglia di tre persone è stata uccisa lo scorso 21 giugno. L'uomo ha riferito ai carabinieri di d'aver maturato la decisione di uccidere i vicini di casa - moglie e marito, con il loro figlio 13enne - in seguito a numerosi litigi con le vittime, e di angherie che avrebbe subite da loro. Per portare a termine il suo piano, l'agricoltore ha usato due armi appartenenti al padre. Nel corso dell'interrogatorio di fronte ai magistrati di Gela e di Enna, l'assassino ha detto di essere fuggito dopo il delitto, e di aver vagato senza meta fino a venerdì, giorno in cui è stato arrestato dai carabinieri che lo hanno sorpreso dopo che aveva sparato alcuni colpi di pistola contro l'abitazione delle vittime a Licata.

Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari