domenica 04 dicembre | 19:33
pubblicato il 21/feb/2014 12:00

Strage Brescia, Cassazione conferma assoluzione Delfo Zorzi

Ci sarà un nuovo processo d'appello per Tramonte e Maggi

Strage Brescia, Cassazione conferma assoluzione Delfo Zorzi

Roma, 21 feb. (askanews) - Delfo Zorzi non dovrà esser processato ancora per la strage di Piazza della Loggia. Nei confronti dell'ex estremista di destra, da tempo trasferitosi in Giappone, la Cassazione ha infatti respinto il ricorso della Procura generale di Brescia e delle parti civili contro la sua assoluzione, che è quindi diventata definitiva. I supremi giudici, nell'ambito della medesima vicenda, hanno stabilito che dovranno tornare sul banco degli imputati sia Carlo Maria Maggi che Maurizio Tramonte. I fatti di Brescia avvennero il 28 maggio 1974. Quel giorno, mentre si stava svolgendo una manifestazione, morirono a causa di un ordigno nascosto in un cestino della spazzatura otto persone, e oltre cento furono ferite. Maggi e Tramonte, che ora torneranno davanti ai giudici bresciani con l'accusa di concorso in strage, erano stati assolti sia in primo che in secondo grado. Il primo, medico in pensione e leader di Ordine Nuovo, secondo l'accusa, sarebbe stato l'ideatore dell'attentato. La decisione dei giudici è arrivata dopo meno di due ore di camera di consiglio.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari