martedì 21 febbraio | 05:23
pubblicato il 31/gen/2012 13:25

Strage Barletta, Vendola: posto per lavorare in cambio di diritti

Ristrutturare una grande area industriale contro il lavoro nero

Strage Barletta, Vendola: posto per lavorare in cambio di diritti

Napoli (askanews) - Il problema del lavoro è al centro dell'agenda del presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, per questo al Forum dei Comuni per i beni comuni di Napoli, ha voluto ricordare la strage di Barletta, dove sotto le macerie di un opificio morirono 5 donne. Perchè tragedie come queste non si ripetano Vendola ha lanciato un progetto per Barletta: "Stiamo lavorando per ristrutturare una grande area industriale, per proporre a tutte le imprese che sono nei sottoscala e che sopravvivono grazieal lavoro nero uno scambio. Noi vi diamo un luogo civile e servizi, voi diritti a chi lavora". Poi Vendola è tornato sul tema delle liberalizzazioni volute dal Governo Monti sostenendo che "non sono uno strumento per portare più ricchezza e più lavoro" e che è una idea propagandistica pensare che ci trascinino fuori da crisi.

Gli articoli più letti
Taxi
Sciopero Taxi, base prepara blitz a Roma. Delrio: regolamentare
Roma
Roma, grave il bimbo di 3 mesi rapito dal padre a Monterotondo
Salute
Infarto, 1 struttura sanitaria su 2 non ripetta volumi ministero
Campidoglio
Roma, Grillo a Raggi: decidete voi e non fatevi influenzare
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia