domenica 26 febbraio | 05:24
pubblicato il 25/mar/2012 16:58

Stipendi non pagati, stop alla raccolta rifiuti a Palermo

I lavoratori dell'Amia protestano contro l'azienda

Stipendi non pagati, stop alla raccolta rifiuti a Palermo

Palermo (askanews) - Cumuli di immondizia e raccolta dei rifiuti ferma a Palermo per la protesta dei dipendenti dell'Amia, che non hanno ricevuto gli stipendi. Per questo hanno bloccato i varchi degli autoparchi aziendali e impedito così l'uscita degli autocompatattori.Nei giorni scorsi l'Amia, l'azienda di igiene ambientale di Palermo, aveva comunicato che, per via delle limitate disponibilità di cassa, da marzo verrà pagato solo il 50% dello stipendio per ogni lavoratore sotto forma di acconto.Questo fino a quando il Comune non pagherà gli importi dovuti ad Amia per il servizio di manutenzione delle strade. I dipendenti dall'Amia sono andati su tutte le furie e hanno bloccato la raccolta dei rifiuti, la differenziata e lo spazzamento delle strade. Non sono infatti bastate le rassicurazione dell'azienda e del commissario straordinario ai rifiuti per placare la protesta.

Gli articoli più letti
Roma
Spari davanti a discoteca di Roma: un fermato e un denunciato
Maltempo
Allerta temporali su Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia
Terrorismo
Isis, espulsi 2 tunisini: uno era tra i contatti di Amri
Papa
Papa ai parroci: siate vicini ai giovani che scelgono di convivere
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech