sabato 10 dicembre | 23:44
pubblicato il 25/mar/2012 16:58

Stipendi non pagati, stop alla raccolta rifiuti a Palermo

I lavoratori dell'Amia protestano contro l'azienda

Stipendi non pagati, stop alla raccolta rifiuti a Palermo

Palermo (askanews) - Cumuli di immondizia e raccolta dei rifiuti ferma a Palermo per la protesta dei dipendenti dell'Amia, che non hanno ricevuto gli stipendi. Per questo hanno bloccato i varchi degli autoparchi aziendali e impedito così l'uscita degli autocompatattori.Nei giorni scorsi l'Amia, l'azienda di igiene ambientale di Palermo, aveva comunicato che, per via delle limitate disponibilità di cassa, da marzo verrà pagato solo il 50% dello stipendio per ogni lavoratore sotto forma di acconto.Questo fino a quando il Comune non pagherà gli importi dovuti ad Amia per il servizio di manutenzione delle strade. I dipendenti dall'Amia sono andati su tutte le furie e hanno bloccato la raccolta dei rifiuti, la differenziata e lo spazzamento delle strade. Non sono infatti bastate le rassicurazione dell'azienda e del commissario straordinario ai rifiuti per placare la protesta.

Gli articoli più letti
Musica
Al Bano colpito da infarto e operato. "Ora sto bene"
Papa
Papa: cambiamenti climatici aggravati da negligenza umana
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina