martedì 24 gennaio | 19:01
pubblicato il 10/mag/2013 18:30

Staminali: Accademia Lincei, Parlamento dica no a dl su metodo Stamina

Staminali: Accademia Lincei, Parlamento dica no a dl su metodo Stamina

(ASCA) - Roma, 10 mag - L'Accademia dei Lincei ''suggerisce al Parlamento Italiano di non approvare il decreto legge 24 del 2013, attualmente in discussione, che consente l'utilizzo di terapie basate su cellule staminali, in modo gravemente divergente dai principi contenuti nelle norme del mondo occidentale (Europa e Nord America) marcando - sottolinea un documento approvato per acclamazione dalle classi riunite dell'Accademia - una clamorosa incongruenza delle norme italiane da quelle comunitarie. Il provvedimento, infatti, classifica le terapie basate sulle staminali come 'trapianti di cellule o tessuti', sottraendole cosi' al controllo degli specifici organi nazionali e comunitari (AIFA , EMA). In questo modo - osservano gli Accademici - diviene del tutto impossibile vigilare sulla produzione di cellule infuse in esseri umani, sulle finalita' del trattamento e sui suoi esiti. Viene pertanto a mancare l'onere inderogabile di una sperimentazione ragionevole, trasparente e controllabil.

La legge incoraggerebbe pratiche che si stanno rapidamente diffondendo per esclusivi fini commerciali''. L'Accademia sottolinea:''Governo e Parlamento hanno ignorato l'allarme lanciato dall'intera comunita' scientifica internazionale, dal premio Nobel Yamanaka (a lui assegnato per le ricerche sulle cellule staminali) dalla societa' Internazionale per la ricerca sulle Cellule Staminali, dalle riviste scientifiche piu' prestigiose del mondo,dalla European Medicines Agency.

Invitiamo il Parlamento e il Governo a tenere invece in debito conto la voce della comunita' scientifica: il caso italiano - avverte l'Accademia - espone i pazienti a rischi gravi e li rende vittime di un trattamento non convalidato che sfrutta la disperazione dei pazienti e suscita ingiustificate speranze. Il caso italiano espone le Istituzioni del Paese a una gravissima perdita di credibilita' scientifica, morale e politica''.

com-mpd/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
'Ndrangheta
'Ndrangheta, operazione "Stammer": 54 persone fermate
Maltempo
Individuato elicottero 118 precipitato nell'aquilano, 6 a bordo
Rigopiano
Hotel Rigopiano, bilancio sale a 7 vittime: ancora 22 i dispersi
Giustizia
Giustizia, da incontro Anm-Ministro Orlando nessun effetto
Altre sezioni
Salute e Benessere
Al via Peter Baby Bio, progetto toscano per omogeneizzati Km zero
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Del Pesce sarà main sponsor di Aquafarm 2017
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio, Pasquali: Leonardo pronta a cogliere opportunità sviluppo
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4