mercoledì 18 gennaio | 15:44
pubblicato il 30/gen/2014 15:31

Stamina: Istituto Mario Negri, grave errore intervista Ferrari alle Iene

Stamina: Istituto Mario Negri, grave errore intervista Ferrari alle Iene

(ASCA) - Roma, 30 gen 2014 - ''Francamente riteniamo che sia stato un gravissimo errore da parte del prof. Mauro Ferrari dire nel corso dell'intervista alle 'Iene' che si tratta del 'primo caso importante di medicina rigenerativa in Italia' e che questa 'e' un'occasione per l'Italia di permettere alla scienza di arrivare prima di tutti in clinica e di essere il traino per il mondo'''.

E' il commento che quattro ricercatori dell'Istituto di Ricerche Farmacologiche 'Mario Negri' - Silvio Garattini Giuseppe Remuzzi, Gianluca Vago, Alberto Zangrillo - esprimono in una nota congiunta relativamente all'intervista Tv rilasciata da Mauro Ferrari, neo nominato presidente del nuovo Comitato ministeriale sul metodo Stamina che gli scienziati definiscono ''una tragica farsa''.

''Ancora piu' grave'' per i quattro firmatari della nota e' la circostanza per cui ''Ferrari non ha alcuna carica come responsabile della nuova Commissione. E' inopportuno - proseguono - mettersi in una posizione di parte, ignorando che Vannoni ha avuto tutto il tempo necessario per dimostrare le evidenze scientifiche del suo trattamento peraltro misterioso''.

''Il nostro parere - aggiungono - e' che non ci sia alcun bisogno di una nuova Commissione, ma si debba mettere la parola fine alla tragica farsa di Stamina. Infatti - ricostruiscono i ricercatori - le stesse famiglie si sono accorte di essere state imbrogliate, per di piu' avendo pagato importanti cifre; e' in corso una procedura giudiziaria; le analisi del prodotto indicano che non si tratta di cellule staminali; a Brescia i medici hanno dichiarato di non aver osservato miglioramenti e hanno percio' interrotto tutti i trattamenti e perfino le Iene hanno chiesto scusa agli ammalati. In aggiunta, anche se la ricerca in Italia e' spesso umiliata, non va dimenticato che tutti gli esperti nazionali ed internazionali hanno bocciato la somministrazione del prodotto Stamina'', concludono Garattini, Remuzzi, Vago e Zangrillo.

com-stt/mpd

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Terremoti
Cnr: sisma fenomeno di contagio a cascata tra faglie adiacenti
Maltempo
Abruzzo ancora al buio, duecentomila persone senza corrente
Maltempo
Protezione civile, ancora allerta per nevicate e forti venti
Terremoti
Terremoto, sindaca Raggi riunisce il centro operativo comunale
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute, arriva dagli Usa il "Piatto unico bilanciato"
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Milano Moda, l'uomo disinvolto e sicuro di Armani
Scienza e Innovazione
Trasporto su rotaia, dal 2020 si viaggerà a levitazione magnetica
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa