mercoledì 07 dicembre | 20:02
pubblicato il 04/lug/2013 14:12

S.Sede: in calo 'Obolo S.Pietro', ancora attivo per conti Governatorato

S.Sede: in calo 'Obolo S.Pietro', ancora attivo per conti Governatorato

(ASCA) - Citta' del Vaticano, 4 lug - In attivo il Bilancio consuntivo consolidato della Santa Sede per l'anno 2012 ma in calo le donazioni al cosiddetto ''Obolo di San Pietro'' anche se i conti del Governatorato Vaticano risultano ancora in utile. Questa, in sintesi, la fotografia dal punto di vista economico, della Santa Sede secondo quanto emerge dai dati del bilancio consuntivo consolidato e del bilancio consuntivo del Governatorato dello Stato della Citta' del Vaticano per l'anno 2012 resi noti oggi.

Un andamento di bilancio positivo che si chiude per il piccolo Stato con un utile di 2.185.622 euro, grazie soprattutto al ''buon rendimento della gestione finanziaria''. Tra i capitoli di spesa piu' impegnativi si annoverano quelli relativi al costo del personale che, al 31 dicembre, contava 2.823 unita', ai mezzi di comunicazione sociali, considerati nel loro complesso ed al pagamento delle nuove tasse che gravano sugli immobili (Imu), risultate in aumento per 5.000.000 di euro rispetto al passato (si e' passati da un totale di 10 mln di euro a 15 mln).

Per quanto riguarda il Governatorato, che provvede alle necessita' relative alla gestione dello Stato vaticano, il consuntivo 2012, si e' chiuso, pur nel momento di crisi, con un attivo di 23.079.800 euro, in aumento di piu' di un milione di euro rispetto a quello dell'anno precedente. L'Obolo di San Pietro, cioe' le offerte dei fedeli a sostegno della carita' del papa, ha visto un decremento, invece da 69.711.722,76 USD del 2011, a 65.922.637,08 USD. In calo anche le donazioni che provengono dalle diverse diocesi di tutto mondo per il mantenimento del servizio che la Curia Romana presta alla Chiesa universale. Queste sono passate da 32.128.675,91 UDS, del 2011, a 28.303.239,28 USD, con un calo dell'11,91%. Gli ulteriori contributi alla Santa Sede da parte degli Istituti di Vita Consacrata, Societa' di Vita Apostolica e Fondazioni sono passati da 1.194.217,78 USD, del 2011, a 1.133.466,91 USD, con un calo del 5,09%.

Complessivamente vi e' stato un decremento del 7,45% rispetto al totale, espresso in Dollari Usa, del 2011.

Anche l'Istituto per le Opere di Religione (Ior), come ogni anno, ha contribuito in modo ''significativo'' ai bilanci della Santa Sede. Per l'esercizio 2012 si e' trattato di 50.000.000 di euro ai quali vanno aggiunti 1.000.000 di euro per il Fondo Amazzonia, 1.500.000 euro per il Fondo Pro orantibus (sostegno ai Monasteri di clausura), 1.500.000 euro per il Fondo San Sergio (sostegno alle Chiesa dell'ex Unione Sovietica), e 1.000.000 euro per la Commissione per l'America Latina, ed altre elargizioni di minore entita'.

gc/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Camorra
Intreccio camorra-politica: 11 arresti in Irpinia
Droga
Frosinone, blitz antidroga di Polizia e Carabinieri: 50 arresti
Sicurezza
Gabrielli: militari non c'entrano con controllo territorio
Maltempo
Allerta protezione civile: pioggia e temporali sulla Sicilia
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni