venerdì 20 gennaio | 17:48
pubblicato il 29/apr/2013 12:00

Sparatoria p. Chigi/ Martina Giangrande: Non so se perdonerò

"Ora non mi interessa, penso a mio padre e a me"

Sparatoria p. Chigi/ Martina Giangrande: Non so se perdonerò

Roma, 29 apr. (askanews) - "Tra i due chi ha perso sono stata io: non credo" che riuscirò a perdonare Luigi Preiti "non so, non penso. Ora non mi interessa, ora penso a mio padre e a me". Lo ha detto in una conferenza stampa Martina Giangrande, figlia del brigadiere dei carabinieri Giuseppe Giangrande ferito gravemente ieri davanti a palazzo Chigi. "Ci definivamo un piccolo esercito sgangherato, ora siamo un mezzo esercito e molto sgangherato", ha concluso.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Prot. Civile: due le vittime accertate all'Hotel Rigopiano
Maltempo
Hotel Rigopiano, estratte mamma e bimbo: in ospedale, stanno bene
Maltempo
Valanga Rigopiano, Soccorso alpino: trovati vivi 6 dispersi
Maltempo
Valanga Rigopiano, Soccorso alpino: morti accertati sono solo 2
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Audi, 8 milioni di vetture prodotte con la trazione "quattro"
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Tpl, Sorte: anche per Delrio la Lombardia è modello da seguire