venerdì 02 dicembre | 23:29
pubblicato il 09/feb/2011 14:55

Sopprimere cani randagi: animalisti contro sorella di Tremonti

Cons. comunale Cantù, a proposta si unisce sindaco di Fossalta

Sopprimere cani randagi: animalisti contro sorella di Tremonti

Roma, 9 feb. (askanews) - Animalisti in rivolta contro le proposte anti-randagi avanzate da Massimo Sensini, sindaco di Fossalta di Piave (Venezia) e da Angiola Tremonti, consigliere comunale di Cantù (Como) nonchè sorella del ministro delle Finanze Giulio Tremonti, che auspicano una "soluzione canadese" per gestire il fenomeno randagismo, ovvero la soppressione dei cani randagi non adottati. "E' ora di finirla con questa storia dell'abbattimento dei randagi. Facciamo chiarezza una volta per tutte: la normativa italiana esclude nel modo più assoluto che si possa procedere con l'eutanasia. Chiunque intendesse affrontare il problema con soluzioni illegali sarà chiamato a risponderne all'autorità giudiziaria", precisa con veemenza il presidente nazionale dell'Enpa, Carla Rocchi. "Questo episodio - aggiunge - conferma che proposte insensate, spesso vere e proprie incitazioni a contravvenire alla legge, arrivino in maniera indifferenziata sia dal profondo sud sia dal profondo nord, a riprova che almeno in questo avvilente esercizio l'unità d'Italia è un fatto compiuto - aggiunge Rocchi - E sono ancora più stupita dallo sprezzo con cui alcuni nostri amministratori trattano i temi degli animali". L'Enpa sollecita quindi i diversi esponenti politici a rendere conto di come impiegano i fondi pubblici destinati al contrasto del randagismo e a spiegare quali misure e quali controlli pongano in essere sia per evitare gli abbandoni di animali sia per limitare la popolazione di "trovatelli". Infatti, all'Enpa "risulta che, quando si tratta di sterilizzazioni e verifiche sui microchip, le autorità comunali non sempre sono altrettanto solerti. La consigliera Angiola Tremonti così come il sindaco Massimo Sensini - conclude Rocchi - potranno, se credono, avere ogni informazione in merito dal ministero della Salute dove, ad iniziativa del sottosegretario Francesca Martini, eletta nella Lega Nord, è stata data alla tutela dei randagi una attenzione che non trova riscontro nei precedenti governi, di qualunque parte politica."

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Inchiesta Roma
Mafia Capitale, altro processo: chiesto giudizio per 24 persone
Criminalità
Roma, imprenditore sequestrato e seviziato per usura: 3 arresti
Censis
Censis: paura degli stranieri, immigrazione preoccupa 44% italiani
Censis
Bullismo, oltre metà 11-17enni ha subìto comportamenti offensivi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari