mercoledì 18 gennaio | 00:46
pubblicato il 06/nov/2013 11:00

Societa': Censis, valori italiani cambiano. 30% felice se aiuta prossimo

(ASCA) - Roma, 6 nov - La voglia di altruismo c'e', tanto che aiutare chi e' in difficolta' trasmette maggiore energia positiva che non l'idea di occuparsi del proprio benessere in palestra o in un centro estetico: il 29,5% degli italiani, infatti, afferma di ricevere moltissima carica dalla possibilita' di aiutare qualcuno in difficolta', e la percentuale rimane costante in tutte le classi di eta', segno di una voglia comune di ritrovare l'altro. Soprattutto se si pensa che la possibilita' di fare qualcosa per il proprio benessere, come andare in palestra o fare massaggi, darebbe molta carica a una quota inferiore (il 16%) dei cittadini. E' quanto emerge da una ricerca del Censis: 'I valori degli italiani 2013. Il ritorno del pendolo', pubblicata da Marsilio Editori presentata oggi a Roma da Giulio De Rita, ricercatore del Censis, e discussa da Goffredo Fofi, saggista e critico cinematografico, letterario e teatrale, Massimo Franco, editorialista del Corriere della Sera, e Giuseppe De Rita, Presidente del Censis.

Secondo quanto emerge dallo studio, il 40% degli italiani si dice molto disponibile a fare visita agli ammalati. Piu' del 36% e' invece assolutamente pronto a rendersi disponibile in caso di calamita' naturale, per contribuire al bene comune. Il 37% si dice molto o abbastanza disponibile a dare una mano nella manutenzione delle scuole (il 21% e' 'molto' disponibile).

Questa percentuale al Sud aumenta fino al 41%, 6% in piu' rispetto al Nord-Ovest.

Anche per la manutenzione delle spiagge e dei boschi, il 34% e' pronto a collaborare, mentre il 37% si trincera dietro un piu' interlocutorio 'forse'. Anche in questo caso al Sud l'energia potenziale sembra maggiore (36%) rispetto al Nord-Est (33%). L'amore piu' forte rimane quello per le persone che ci sono vicine: l'80% degli italiani afferma di amare moltissimo i propri familiari, il 64% il proprio partner, il 22% i colleghi di lavoro. Il 26% ritiene di vivere in un territorio in cui la coesione sociale e' forte, per il 64% e' discreta, solo il 9% pensa che sia modesta. E soltanto il 10% pensa che l'onesta' dei cittadini che abitano nel suo territorio sia scarsa.

Il 59% degli italiani dice che curare la propria spiritualita' procura una buona dose di energia positiva. Si diffonde una sorta di 'papafrancescanesimo'.

Per quanto riguarda la cultura del lavoro, Il 35% degli imprenditori italiani ritiene che collaborare bene con i colleghi darebbe molta carica. Allo stesso modo la pensa quasi il 31% degli artigiani. Potrebbe farsi strada una nuova cultura imprenditoriale, piu' collaborativa, in grado di essere trainante per il Paese, se prevarra' la voglia di riscoprire l'altro come alleato e non come competitor.

Tranquillita''? Non molta. Secondo quanto stimato dal Censis, l'85% si dice preoccupato e il 71% indignato, ma solo il 26,5% dice di sentirsi frustrato e il 13% disperato. Al contrario, il 59% degli italiani si sente vitale (e anche il 48% degli over 65 anni). Ma il Paese e' tutt'altro che spento, piuttosto e' in attesa di un segnale: il 46% degli intervistati ammette di trovarsi nella condizione in cui vorrebbe fare qualcosa, ma non sa che cosa. Si tratta di un riposizionamento forse solo ideale, solo immaginato, una voglia di recuperare i beni morali come ''beni rifugio'' in un contesto che percepiamo come degradato.

Nel Paese si prepara una reazione al degrado antropologico, una reazione che pero' aspetta di essere incanalata e condotta. La spinta ideale mostra di avere sufficiente energia per far si' che il ritorno del pendolo sia un percorso evolutivo e non involutivo. Ma si avverta l'assenza di una regia che coaguli tutte queste energie: oggi il 67% degli italiani non si sente rappresentato da nessuno.

red/gc

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Bancarotta
Bancarotta, a Reggio Calabria 7 ordinanze cautelari
Cucchi
Cucchi, pm contesta omicidio preterintenzionale a 3 carabinieri
Immigrati
Naufragio nel Mediterraneo, a Trapani 38 superstiti e 4 vittime
Maltempo
Abruzzo ancora al buio, duecentomila persone senza corrente
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Moda, nasce Brandamour, nuovo polo del lusso Made in Italy
Scienza e Innovazione
Nell'Universo ci sono almeno due trilioni di galassie
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa