venerdì 09 dicembre | 03:20
pubblicato il 04/feb/2015 17:32

Smottamento di terreno a Pompei, colpa della pioggia

L'area già parte del progetto di messa in sicurezza

Smottamento di terreno a Pompei, colpa della pioggia

Pompei (askanews) - La pioggia caduta con insistenza in Campania nei giorni scorsi ha causato uno smottamento di terreno negli scavi archeologici di Pompei. Il cedimento ha interessato una parte del giardino della Casa di Severus, lungo il costone roccioso meridionale, ha fatto sapere la Soprintendenza Speciale per Pompei, Ercolano e Stabia, che ha inviato sul posto i suoi tecnici per i primi interventi di ripristino.

Coinvolto nel cedimento anche il muro di contenimento del giardino, sovrapposto al banco lavico del costone. La Soprintendenza ha assicurato che "tutti i fronti di scavo dell'area archeologica sono oggetto di particolare attenzione" e ha annunciato l'avvio di una "convenzione con i Vigili del fuoco proprio per intervenire su aree impervie e a rischio come questa". L'area colpita è ad oggi inaccessibile al pubblico perché fa parte del programma di messa in sicurezza della Regio VIII previsto dal "Grande progetto Pompei".

Gli articoli più letti
Immigrati
A Pozzallo sbarcati 573 migranti: duecento soccorsi in ipotermia
Papa
Papa: prego per bambini, famiglie che fanno fatica e lavoratori
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni